Con il progetto Luoghi Comuni rinasce il complesso di Sant'Agostino

Lunedì 16 Maggio 2022

Il complesso di Sant’Agostino è al centro di un progetto di rigenerazione sociale e culturale. Nell’ambito dell’iniziativa delle Politiche giovanili, Luoghi comuni, promossa lanciata dalla Regione Puglia e dall’Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione (Arti Puglia), il Comune di Massafra è stato ammesso a candidatura con il progetto di rivitalizzazione degli spazi della ex chiesa di Sant’Agostino. L’obiettivo di "Luoghi Comuni" è finanziare i progetti di innovazione sociale proposti da organizzazioni giovanili, che possono essere accolti e realizzati in spazi pubblici. 

Pnrr, il ministero ai Comuni: progetti entro un mese o niente fondi. In Puglia è corsa per 21 opere da 400 milioni

Il progetto di recupero 

Ogni dettaglio è stato spiegato a Massafra, nel corso di un open day tenuto proprio all’interno del bene storico monumentale di Sant’Agostino, alla presenza del referente di Arti Marco Ranieri, del sindaco di Massafra Fabrizio Quarto e dell’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Massafra Rosa Termite. «L’iniziativa – ha spiegato l’assessore Rosa Termite – ha lo scopo di valorizzare il patrimonio pubblico cittadino sottoutilizzato, attivare i giovani massafresi, rispondere alle esigenze della comunità locale. Abbiamo scelto Sant’Agostino perché diventerà contenitore Luogo comune per la creatività e l’apprendimento dei giovani massafresi, con iniziative di innovazione sociale. Sosterremo le organizzazioni giovanili del terzo settore nei processi di riuso e valorizzazione degli spazi pubblici, per migliorare il territorio coinvolgendo le comunità locali. Sant’Agostino si inserisce in un grande progetto di rivalorizzazione urbana e sociale».

Caserma Massa, ok al progetto esecutivo. Via all'opera attesa da 17 anni: ecco come sarà


Con Luoghi comuni – come spiegato da Marco Ranieri – la Regione stimola la cooperazione tra gli enti e le organizzazioni giovanili, partendo dal presupposto che spazi pubblici sottoutilizzati e giovani con idee sono una risorsa da mettere a valore. Presenti alla serata numerose organizzazioni giovanili del terzo settore (associazioni, cooperative e imprese, i cui organi direttivi sono composti in maggioranza da under 35) del territorio, interessate all’iniziativa, che adesso possono partecipare all’Avviso, presentando la propria candidatura esclusivamente attraverso la piattaforma luoghicomuni.regione.puglia.it, entro le ore 12 del 7 giugno 2022.

Lecce, apre la biblioteca civica nel complesso degli Agostiniani

Luoghi comuni finanzia progetti di importo fino a 40mila euro e mette a disposizioni degli enti e delle organizzazioni giovanili specifiche azioni di accompagnamento. Le risorse a disposizione sono 7 milioni di euro a valere sul “Patto per la Puglia” (Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020) e sul “Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili”. Le amministrazioni titolari degli spazi e le organizzazioni giovanili potranno partecipare ad attività di accompagnamento sui temi della valorizzazione e gestione dei beni pubblici e sulla ideazione e realizzazione di progetti di innovazione sociale per le comunità locali.

A.Pic.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA