Caserma Massa, ok al progetto esecutivo. Quattro anni di lavori, si comincia a settembre: ecco come sarà

Caserma Massa, ok al progetto esecutivo. Quattro anni di lavori, si comincia a settembre: ecco come sarà
5 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Maggio 2022, 13:25 - Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 22:03

L'ex Caserma Massa si avvia a diventare realtà. C'è l'ok al progetto esecutivo (approvato dalla giunta nei giorni scorsi) e ora c'è anche il cronoprogramma: i lavori inizieranno a settembre e dureranno 4 anni.

L'ok della giunta al progetto esecutivo

La giunta di Lecce ha discusso e approvato il Progetto Esecutivo dell'opera attesa da 17 anni e il conseguente recupero di piazza Tito Schipa.
«Sono state tante le operazioni di indagine archeologica, scavo, recupero e trasporto dei reperti che si sono concluse e, pochi giorni fa, si sono conclusi anche i lavori di trasporto dei materiali di risulta relativi a questa fase - ha dichiarato l'assessore ai Lavori Pubblici Marco Nuzzaci - È stato un progetto faticoso, entusiasmante che è stata una delle priorità dal mio insediamento che solo grazie al lavoro di squadra tra Amministrazione, uffici, che ringrazio e l’azienda aggiudicataria del projet De Nuzzo Srl ha potuto dopo lunghissimi 17 anni trovare finalmente nell approvazione in Giunta del progetto esecutivo la sua realizzazione».

Pnrr, 70 appartamenti all'ex Galateo: il progetto tra i migliori in Italia. Ecco i nuovi alloggi

Il progetto della Caserma


Il progetto per la realizzazione della ex Caserma Massa prevde: la realizzazione di un parcheggio su 3 livelli interrati che avrà una capienza globale di 466 posti auto, ripartiti tra i diversi livelli, con accesso su Via Cavallotti ed uscita su Via san Lazzaro. Il progetto prevede anche la realizzazione di un mercato coperto, delle gallerie commerciali a quota dove verrà recuperata anche la tettoia Liberty. Lo spazio sarà dotato di locali per attività commerciale negozi ed un Bar ristorante, sviluppato su due livelli, 23 uffici che si svilupperanno su 4 livelli.

 

La riqualificazione di piazza Tito Schipa

Il progetto della per la sistemazione di Piazza Tito Schipa prevede lo sviluppo di ampi e sinuosi percorsi pedonali, tangenziali rispetto alla porzione dei resti ascrivibili alla Chiesa di Santa Maria del Tempio, e che prevede aree a verde alla quota della viabilità stradale, camminamenti e punti di osservazione, ampie cordonate, gradinate e rampe.
È prevista inoltre una sala per l' esposizione dei reperti , all’ interno della courtesy room, con un ingresso diretto dalla galleria commerciale; questo al fine di rendere facilmente accessibili e visibili i contenuti del piccolo museo al maggior numero possibile di utenti.

Video

Pnrr, è (quasi) record di fondi per la regione Puglia


«Nel 2017 appena insediatici insieme all’assessore Delli Noci prendemmo in carico questa vicenda e ricordo una riunione con la ditta e la Soprintendenza la cui premessa fu sedersi e non alzarsi fino all’individuazione di una soluzione, esprimendo il fortissimo indirizzo politico a voler giungere finalmente all’apertura del cantiere – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – oggi siamo qui, con l’assessore Nuzzaci che ha proseguito quel lavoro, ad annunciare la ripartenza della realizzazione di quest’opera. Ringrazio la ditta De Nuzzo per aver mantenuto l’impegno e la fiducia nel voler realizzare l’intervento, non era scontato dopo tutte le difficoltà e gli imprevisti sorti nel corso dei 17 anni che ci separano dal primo inserimento nel Piano delle Opere Pubbliche del Comune. Ringrazio il settore Lavori pubblici, il dirigente Puce e la funzionaria Cappello per aver lavorato strenuamente a questo obiettivo. A settembre la città dovrà misurarsi con l’avvio del cantiere di un’opera importante, che arricchirà l’area centrale di una molteplicità di funzioni».  


«Finalmente siamo arrivati alla cantierizzazione, con l’intervento e il contributo di tutti i tecnici e del sindaco Carlo Salvemini che con l’ex assessore  Alessandro Delli Noci ha dato una svolta per sbloccare i problemi con la Soprintendenza – ha dichiarato l’ingegner Sergio De Nuzzo - Stiamo programmando l’avvio del cantiere per l’inizio di settembre. La durata dei lavori stimata è di quattro anni ma sarà nostro interesse completare l’opera prima possibile, a partire dal parcheggio interrato in modo da dotare subito la struttura di una funzionalità che tutti sappiamo quanto serve alla città. Preciso che il progetto non prevede la realizzazione di un centro commerciale ma di un centro polifunzionale, un grande contenitore dove sono presenti, oltre ai parcheggi interrati, una grande superficie ceduta al Comune per l’area mercatale, una serie di negozi di vicinato impostati come una galleria che usufruisce del parcheggio e le funzioni direzionali ai piani superiori. Le piazze che saranno realizzate, che sono due, una anteriore e una posteriore al fabbricato, sono pensati come luoghi di socializzazione. Il complesso contiene anche un’area museale dove posizioneremo i reperti che la Soprintendenza ci concederà di esporre, con un info point turistico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA