Autovelox mobile posto sull'uscita della Brindisi-Taranto e cartella poco visibile: annullata la multa

Autovelox mobile posto sull'uscita della Brindisi-Taranto e cartella poco visibile: annullata la multa
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 19:22 - Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 12:38

Annullata la multa di 190 euro per eccesso di velocità elevata dalla polizia locale di Mesagne il 3 luglio scorso lungo la superstrada Taranto-Brindisi. Il giudice di Pace di Brindisi, Francesca Vilei, ha accolto il ricorso presentato dal conducente, un ispettore della polizia di Stato di Lecce, con l’avvocatessa Sara D’Amico. Fra le questioni sollevate dalla difesa quella della illegittimità dell’operato della pattuglia per due ordini di motivi: primo, non era visibile il cartello che avvertiva gli automobilisti della presenza dell’autovelox, poiché si trovava sulla bretella di collegamento fra Mesagne e la superstrada e non lungo la stessa superstrada, come del resto provato dalle foto depositate in udienza dalla polizia locale.

Troppo posto sulla destra della carreggiata, quel cartello - uno dei motivi del ricorso discusso in udienza - per essere immediatamente visibile dagli automobilisti. Secondo, l’auto della Municipale aveva il portellone posteriore rialzato e, dunque, nascondeva il lampeggiante, impedendo così di essere riconosciuta. Peraltro - ancora uno dei motivi di discussione delle causa - l’auto di servizio non era visibile perché ferma sulla piazzola di sosta dopo la lunga curva a destra che precede il rettilineo per Brindisi.

Si parla del caso di cui il giornale si è già occupato interpellando l’allora comandante della polizia locale di Mesagne, Teodoro Nigro, che in merito alla scarsa visibiluità della segnaletica e dell’auto di servizio affermò: «Sono accuse ridicole. Ma secondo voi un’attività di servizio può svolgersi alzando o abbassando il portellone o il cofano? Sulla superstrada in questione il cartello della presenza dell’autovelox è posto a distanza legale. Quello che conta è la presenza di questo segnale - aveva dichiarato -. Francamente non comprendo dove è il problema. Il cartello che segnala la presenza dell’autovelox è mobile ed è collocato regolarmente a 250 metri dalla postazione in maniera tale da consentire agli automobilisti di moderare la velocità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA