Puglia, tre grossi incendi: a fuoco riserva naturale, foresta e la macchia delle gravine

Puglia, tre grossi incendi: a fuoco riserva naturale, foresta e la macchia delle gravine
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Giugno 2022, 15:43 - Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 10:50

Almeno altri tre incendi, oltre quello di Lecce che ha già portato alla evacuazione di una ventina di persone mettendo a rischio case e aziende agricole, sono scoppiati in Puglia nella tarda mattinata di oggi, alimentati dal vento e dalle alte temperature.

Brindisi

Un violento incendio si è sviluppato nel Brindisino tra Tuturano e Mesagne, nella riserva naturale “Boschi di Santa Teresa e dei Lucci”. In fumo alcune zone di macchia mediterranea con alcune delle specie botaniche più diffuse tra cui lentisco, mirto e caprifoglio. Sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi che hanno chiesto l'intervento di un canadair che sta effettuando ripetuti lanci d'acqua.

A causa del caldo record e del vento di scirocco altri incendi si sono sviluppati nella stessa provincia ed in particolare tra Mesagne e San Pietro Vernotico dove sono andati distrutti una decina di ettari tra vigneti e ulivi abbandonati, con il fumo che ha creati disagi anche alla viabilità.

A Madonna della Stella in agro di Gravina in Puglia (Bari), il rogo si sta espandendo lungo la gravina e ha già bruciato una decina di ettari. Stanno operando un velivolo "drago" dei vigili del fuoco e una decina di uomini.

Brucia anche la foresta di Monte Sant'Angelo sul Gargano, già interessata tre giorni fa da un altro incendio. Da terra stanno lavorando una decina di unità ed è intervenuto anche un canadair che ha già effettuato cinque lanci. Le fiamme al momento si estendono su circa dieci ettari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA