Pronto Beleolico, il primo parco nel mare Mediterraneo: oggi l'inaugurazione

Giovedì 21 Aprile 2022

Sarà operativo da oggi primo parco eolico off shore del Mediterraneo. Si trova a Taranto, nel braccio di mare che si affaccia sul molo polisettoriale e a realizzarlo è stato la società Renexia (gruppo Toto). Oggi l'avvio dell'impianto Beleolico: saranno in collegamento con Taranto due ministri: Enrico Giovannini, per le Infrastrutture e Giancarlo Giorgetti a capo del ministero dello Sviluppo economico.

Gli altri ospiti

Saranno presenti per un saluto agli ospiti il Presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti, e il Commissario straordinario del Comune di Taranto, Vincenzo Cardellicchio. Nell'ambito di una tavola rotonda, oltre a Riccardo Toto Direttore Generale di Renexia, interverranno anche Stefano Ciafani (presidente di Legambiente), Sergio Prete (presidente dell'Autorità portuale del Mar Ionio), Alessandro Cecchi Paone (giornalista e divulgatore scientifico) e l'imprenditore Guido Crosetto. Saranno collegati in streaming il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e il Presidente delle Acciaierie d'Italia, Franco Bernabé.

«Il futuro? Gas e rinnovabili. Basta “no” da Regioni e Comuni»: parla la sottosegretaria Gava

Un investimento da 80 milioni


Il parco eolico offshore è un investimento da circa 80 milioni. Beleolico ha una potenza complessiva di 30 MW in grado di generare energia pulita pari a circa 58mila megawatt ora, il fabbisogno di 60mila persone. Dieci le pale eoliche installate. Per Renexia, Taranto diviene così il centro di partenza dell'energia del futuro, pulita e sostenibile, grazie al vento e al mare.
I lavori di predisposizione della infrastruttura energetica sono cominciati a metà ottobre scorso con l'arrivo della nave-cantiere che ha realizzato le fondazioni. Il 6 febbraio scorso è stato invece completato il montaggio della prima turbina.
Per Renexia l'eolico offshore rappresenta una tecnologia innovativa che rispetta l'ambiente perché non consuma suolo ma punta a sfruttare la maggiore forza del vento che il posizionamento in mare garantisce, rispetto a un impianto di terra. Si tratta quindi di una vera alternativa alle centrali clima alteranti, per la produzione di energia pulita e contribuire così alla riduzione delle emissioni in atmosfera di Co2 nel rispetto delle direttive dall'Europa.

La concessione per 25 anni


La durata della concessione di Beleolico è di 25 anni, un periodo nel quale la società intende avviare un percorso per diventare parte di Taranto, città alla quale verrà fornita l'energia. Per la distribuzione sul territorio, infatti, Renexia ha costruito una sottostazione per l'allaccio alla rete elettrica nazionale in località Torre Triolo, a pochi chilometri dall'area portuale.
 

Ultimo aggiornamento: 20:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA