Italia-San Marino e finale di Coppa Italia femminile col pubblico: c'è l'ok del sottosegretario Vezzali

Giovedì 27 Maggio 2021
Italia-San Marino e finale di Coppa Italia femminile col pubblico: c'è l'ok del sottosegretario Vezzali

Continua la graduale riapertura al pubblico nelle strutture sportive, dopo la terza ondata di coronavirus: l'amichevole Italia-San Marino e la finale di Coppa Italia femminile saranno aperte ai tifosi. Il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali questo pomeriggio ha firmato il decreto - che è ancora in fase di registrazione - che stabilisce i criteri per la presenza del pubblico all'amichevole degli azzurri di domani presso l'impianto «Sardegna Arena» di Cagliari ed alla finale di Coppa Italia femminile che si svolgerà domenica 30 maggio allo stadio «Città del Tricolore» di Reggio Emilia. Al primo evento potranno partecipare 500 spettatori mentre al secondo sarà consentito l'accesso del pubblico in misura non superiore al 20% della capienza massima consentita.

Il pubblico dovrà rispettare l'utilizzo degli strumenti di protezione individuale e la distanza interpersonale di un metro, sia frontalmente che lateralmente. L'ingresso allo stadio è riservato alle persone in possesso di certificazione che dimostri l'esecuzione di un test diagnostico negativo nelle 48 ore antecedenti l'evento o di certificazione che attesti il completamento della procedura di vaccinazione (o aver ricevuto la prima dose da almeno 15 giorni) ovvero di certificato che mostri la guarigione dal Covid in epoca non antecedente a sei mesi dalla data dell'evento.

Europeo, ok dell'Uefa al'Italia. Ma solo 64 mila gli spettatori per le 4 partite a Roma: tifosi sorteggiati e tracciati

 

Ultimo aggiornamento: 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA