Scuola, in presenza il 6,6% nelle scuole superiori. Polemiche contro l'ordinanza di Emiliano: «Un fallimento»

Martedì 27 Aprile 2021
Scuola, in presenza il 6,6% nelle scuole superiori. Polemiche contro l'ordinanza di Emiliano: «Un fallimento»

I numeri, in questo caso le percentuali, parlano chiaramente. Dal monitoraggio dell'Anp, l'associazione dei dirigenti pubblici, è emerso che nelle scuole pugliesi del primo ciclo sta frequentando il 56,6% degli alunni, nelle scuole del secondo ciclo il 6,6%.

E la bassa percentuale di studenti tornati a seguire le lezioni in presenza in Puglia dimostra il «totale fallimento della riapertura nel secondo ciclo, causa la didattica a scelta imposta dall'ordinanza regionale». Lo dichiara Roberto Romito, presidente dell'Associazione presidi della Puglia.

L'associazione ha promosso tra i dirigenti scolastici di circa 100 scuole della regione un sondaggio sul rientro in presenza.  «Non commentiamo i dati, in particolare quelli del secondo ciclo, poiché sono esaustivi di per sé - dice Romito - e mostrano l'eclatante fallimento del rientro a scuola in Puglia, reso possibile dalla permanenza della didattica a scelta imposta dall'ordinanza regionale».

 

La polemica: «Incredibile Dad à la carte di Emiliano»

 

La scelta del presidente della Regione Puglia è stata bocciata anche dal sottosegretario all'Interno, Ivan Scalfarotto: «Per abitudine non entro nelle competenze delle regioni ma ci sono questioni aperte che destano una certa preoccupazione: penso alla scuola in Puglia che il presidente Emiliano ha deciso di mantenere in Dad à la carte andando contro le direttive del governo che ha invece dato precise indicazione per una presenza al 70 per cento. Come se fosse possibile scaricare sulle famiglie la responsabilità che invece spetta a chi governa».

Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 07:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA