Covid-19, la variante inglese fa paura. Il sindaco di Calimera scrive a prefetto e Regione: «Troppi contagi fra i bambini, ora misure più restrittive»

Martedì 23 Febbraio 2021

«In considerazione del numero rapidamente crescente nelle ultime ore di segnalazioni di casi positivi per Covid 19 nel nostro Comune, nell’ambito dei quali appare cospicuo il coinvolgimento della fascia di età pediatrica ed il naturale coinvolgimento di tutte le Scuole di ordine e grado del paese, si chiede un urgente intervento inerente misure di contenimento della diffusione dell’infezione e di indagine rispetto alla possibile relazione con la presenza di contagi da “variante inglese” del virus SARS-CoV2, di cui già nota l’alta prevalenza sul territorio regionale».

Puglia, 823 nuovi casi covid su 12mila tamponi. Tornano a calare i ricoveri

Il sindaco di Calimera, Gianluca Tommasi, scrive al prefetto Maria Rosaria Trio, al direttore generale della Asl Rodolfo Rollo, al governatore di Puglia Michele Emiliano e all'assessore alla Salute, Pier Luigi Lopalco per chiedere un intervento diretto a spegnere il focolaio del nuovo coronavirus che sta rapidamente avanzando nel piccolo comune griko. Invita a valutare anche la creazione di una zona rossa ad hoc, in deroga alle misure regionali di contenimento del contagio.

«Si chiede dunque supporto logistico alle attività di diagnosi e tracciamento dei contatti (eventuale postazione di tamponamento dedicata ai cittadini di Calimera) - aggiunge Tommasi -, nonché un rapido confronto sulla possibilità di intervenire nel territorio comunale con misure restrittive oltre le attuali disposizioni regionali. Auspichiamo un Vostro rapido riscontro».  

Ultimo aggiornamento: 16:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA