Perdono il figlio 50enne: anziani genitori muoiono di crepacuore dopo pochi giorni

Venerdì 14 Febbraio 2020
Sopravvivere a un figlio è senza dubbio il dolore più atroce che un genitore possa sopportare. E affrontarlo, quando si è anziani, può rivelarsi un peso troppo grave da sostenere. Così, a Nardò - nel Salento - è accaduto che due anziani genitori, poco dopo la morte prematura del figlio 50enne, Angelo Gioffreda, si siano lasciati andare e siano morti, a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro e dopo nemmeno una settimana dalla scomparsa del figlio.

Uccide e violenta la figlia, la mamma muore di crepacuore
Villaricca. Il marito muore d'infarto: la moglie spira 15 minuti dopo per il dolore

Il 50enne ha dovuto misurarsi con una malattia senza scampo, che a fine gennaio gli ha strappato la vita dal corpo: il 29 del mese sono stati celebrati i funerali.  Alle 4 del mattino del 10 febbraio il padre Paolo Antonio, 76 anni, non ha retto: è morto in casa - in zona Le Fattizze, vicino alla pista Porsche -, nel suo letto, di crepacuore. E due giorni dopo, il 12 febbraio, se n'è andata anche la mamma, Immacolata Tondo, 75 anni. La famiglia, a capo dell'omonima azienda agricola, è molto conosciuta in città, ora travolta dal dolore.  © RIPRODUZIONE RISERVATA