«Guardia costiera? Un turista americano si sente male»: salvataggio sulla nave da crociera al largo di Otranto

Mercoledì 27 Aprile 2022

Un turista di nazionalità statunitense si è sentito male a bordo di una nave da crociera al largo di Otranto, nel Salento. Le cure prestate dal medico di bordo non sono purtroppo servite a risolvere la situazione e il comandante della nave è stato costretto a contattare la Guardia costiera.

L'episodio

Il fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. La nave si trovava a circa venti miglia delle coste leccesi, all’interno delle acque SAR (search and rescue) italiane. La chiamata, gestita dalla Guardia Costiera di Otranto sotto il coordinamento della Direzione Marittima - Maritime Rescue Sub Center di Bari, ha visto l’immediata attivazione dei soccorsi, con il prezioso contributo del personale medico e sanitario del servizio 118.

Difatti, dopo pochi minuti la motovedetta CP 332 salpava dal porto di Otranto con a bordo i soccorritori, raggiungendo in breve la nave, la quale era stata dirottata in direzione della città idruntina. Arrivata sotto bordo la motovedetta della Guardia Costiera ha quindi effettuato le delicate manovre di affiancamento, riuscendo in breve a trasbordare il paziente e a ripartire in direzione Otranto. Grazie alla tempestività dell’azione di soccorso, nell’arco di un’ora dalla chiamata, il malcapitato è arrivato in porto ed è stato preso in cura dall’ambulanza già presente in banchina. 

Ultimo aggiornamento: 13:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA