Colta da malore sulla Costa Deliziosa” una componente dell'equipaggio: in soccorso la guardia costiera

Martedì 8 Dicembre 2020

Colta da malore una giovane componente l'equipaggio della nave da crociera Costa Deliziosa, ormeggiata alla fonda nelle acque antistanti il porto di Brindisi, in forza del fermo imposto dal Dpcm emanato dal premier Giuseppe Conte, per contenere la diffusione del coronavirus. I soccorsi sono scattati in serata, quando la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi ha raccolto la segnalazione del comandante della nave, a fronte della necessità di sbarcare la donna, una 24enne italiana colta probabilmente da un attacco di appendicite. La macchina dei soccorsi veniva immediatamente attivata dal personale di turno in Sala Operativa che provvedeva ad inviare, in assistenza alla nave, la motovedetta CP 844, il cui equipaggio procedeva al trasbordo in sicurezza della 24enne, scesa sulla banchina di fronte la sede della Capitaneria di Porto di Brindisi e presa in cura dal personale medico del Servizio 118. La donna successivamente è stata trasportata presso l'ospedale Perrino, per gli opportuni accertamenti. L' attività di soccorso rientra nelle specifiche competenze attribuite alla Guardia Costiera italiana nell’ambito della convenzione internazionale di Amburgo del 1979, riguardante la sicurezza marittima e la salvaguardia della vita umana in mare.

La Costa Deliziosa, che a settembre, dopo il primo lockdown, per due mesi, ogni martedì, ha attraccato a Brindisi con il suo carico di crocieristi, si è poi dovuta fermare a causa del nuovo aggravarsi dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia. La stagione 2020, infatti, prevedeva 58 scali (contro i 38 dello scorso anno), tutti cancellati per la diffusione improvvisa del coronavirus. Così, a settembre, la notizia dell’arrivo della nave della Costa Crociere era stata salutata con grande entusiasmo in città.
Per due mesi, a partire dall’8 settembre, la Deliziosa ha fatto scalo, una volta alla settimana a Brindisi, dove rimaneva ormeggiata dalle 7 alle 18. Impossibile, tuttavia, per i crocieristi scendere liberamente a terra per esplorare la città. E così, Costa, oltre alle tradizionali mete come Otranto e Lecce, aveva aggiunto alle escursioni anche le visite guidate alle bellezze storiche e architettoniche di Brindisi.

Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA