FdI, Fitto: «No alle promesse irrealizzabili. Il Pnrr si adegui allo scoppio della guerra»

FdI, Fitto: «No alle promesse irrealizzabili. Il Pnrr si adegui allo scoppio della guerra»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Agosto 2022, 16:31 - Ultimo aggiornamento: 25 Agosto, 14:25

Pnrr, promesse ma non irrealizzabili, far partire dalla Puglia la riscossa dell'Italia. Raffaele Fitto, capolista nel collegio plurinominale di Lecce alle elezioni politiche di settembre, ha presentato così le liste di Fratelli d'Italia a Bari in mattinata: «Non crediamo nelle promesse irrealizzabili. Bisogna essere seri e credibili nei confronti dell'opinione pubblica. Serve innanzitutto una risposta immediata alle conseguenze della guerra. Noi abbiamo già messo in campo alcune iniziative e proposte, nei giorni scorsi il commissario europeo Gentiloni ha di fatto aperto, al di là della lettura che si vuole dare, alle modifiche del Pnrr». «Giorgia Meloni sostiene da mesi - ha ricordato Fitto - che c'è bisogno di adeguare questo strumento alle conseguenze della guerra. Il Pnrr è stato immaginato prima dello scoppio della guerra. Dal costo dell'energia all'aumento del costo delle materie prime, ci sono già questi due argomenti su cui è necessario adeguare questo strumento. Serve poi anche una risposta forte a livello europeo per un tetto al prezzo del gas, ma soprattutto servono risposte credibili e possibili. FdI è portatore di proposte che abbiano la realizzabilità e quindi la copertura economica».

Il commento di Gemmato

«Vogliamo diventare il primo partito in Puglia ma anche raggiungere il miglior risultato come FdI a livello nazionale per fare in modo che tutti i candidati siano eletti». Idee chiare e obiettivi ancor di più. Marcello Gemmato, onorevole uscente e candidato al plurinominale di Altamura-Taranto con Fratelli d'Italia, è intervenuto durante la presentazione delle liste in mattinata. «Dalla Puglia vogliamo far partire il grido di riscossa dell'Italia, che vuole finalmente un governo eletto dal popolo e con una donna, Giorgia Meloni, alla guida dell'Italia. Giorgia Meloni - ha sottolineato Gemmato - capeggerà la lista di FdI a Bari dimostrando un forte segnale di attenzione per la nostra terra ma anche per questa classe dirigente, che già alle regionali e alle europee si è distinta portando uno dei migliori, se non il migliore, risultato in Italia. Nei sondaggi FdI sfiora ampiamente il 30% e con la presenza di Meloni c'è un investimento sulla nostra terra, c'è una voglia di rilancio del sud, che può vedere nella Puglia la motrice di un nuovo meridione non più piagnone ma che parte orgoglioso del proprio passato e proiettato nel futuro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA