Energia, legge regionale: Amati risponde a Confindustria. «Chi ha scarsa cultura industriale non comprende»

Energia, legge regionale: Amati risponde a Confindustria. «Chi ha scarsa cultura industriale non comprende»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Ottobre 2022, 12:45

«La legge pugliese sul gas riguarda le tasche dei cittadini ed è la prima volta in Italia che una Regione applica l'articolo 1, comma 4, della legge Marzano. Ho detto comma 4 e non comma 5, come confondono molti commentatori, aspiranti inquilini del Palazzo della Consulta». Lo spiega il presidente della I commissione Bilancio del Consiglio regionale pugliese, Fabiano Amati, replicando alle critiche mosse ieri dal presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana, che ha bocciato la legge regionale che prevede uno sconto del 3% sulle bollette del gas per tutti i pugliesi.

«Confido nel Governo»

«Certo - aggiunge la strada è difficile, non l'abbiamo mai nascosto. Ma per amore dei pugliesi, soprattutto dei più poveri, non possiamo evitare di prenderci qualche rischio. L'eventuale impugnativa non è una vergogna, ma spesso ha il significato di una legislazione attiva e dinamica nell'ambito dei poteri concorrenti tra Stato e regioni. Confido - conclude Amati - invece nei suggerimenti del Governo nazionale, per portare in porto una legge utilissima per la vita delle persone, contrastata solo da chi ha scarsa cultura industriale e non coglie l'importanza di considerare, assieme, lo Stato e l'impresa, il presente e il futuro, l'uovo e la gallina»

© RIPRODUZIONE RISERVATA