Salento, 60enne condannato a due anni per un "bacio rubato"

Salento, 60enne condannato a due anni per un "bacio rubato"
di Roberta GRASSI
2 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Settembre 2022, 17:06 - Ultimo aggiornamento: 20:37

Per un "bacio rubato" è stato condannato a due anni di reclusione, per lesioni e violenza sessuale (nell'ipotesi più lieve). È il conto presentato a un 60 enne di Trepuzzi dal gup Sergio Tosi, al termine di un processo con rito abbreviato. 

I fatti

L'uomo avrebbe tentato l'approccio con una giovane donna e avrebbe usato la forza, procurandole lesioni cervicali. Gli è stato contestato, sempre stando al racconto della presunta vittima, anche di averla palpeggiata sul seno. La ragazza ha denunciato, la vicenda è giunta dinanzi al giudice dell'udienza preliminare in virtù della scelta difensiva della difesa, sostenuta dall'avvocato Marco Pezzuto

Il processo

Durante l'udienza il pm Alberto Santacatterina aveva invocato l'assoluzione. Ma il gup si è espresso con una condanna e riconoscendo alla parte civile, difesa da Paola Boccardo, il diritto ad essere risarcita, stabilendo una provvisionale di 10mila euro sul ristoro complessivo che andrà determinato in separata sede. I fatti risalgono all'agosto del 2018. Secondo quanto ricostruito l'uomo si sarebbe accostato alla donna, per strada, e le avrebbe afferrato la testa per baciarla, procurandole lesioni guaribili in 15 giorni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA