Bomba d'acqua sul Basso Salento, tra alberi caduti e voragini per strada

Bomba d'acqua sul Basso Salento, tra alberi caduti e voragini per strada
3 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Giugno 2022, 18:30 - Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 11:21

Maltempo protagonista per almeno i prossimi due giorni da Nord a Sud, con temporali e grandine che nel Salento sono comparsi già da ieri, causando un improvviso (quanto provvidenziale) calo delle temperature, che nelle ultime due settimane erano state "infuocate". Il maltempo degli ultimi giorni, però, ha causato danni e disagi, tra allagamenti, alberi caduti e voragini che si sono aperte per strada.

Bomba d'acqua tra Alezio e Gallipoli

Nel pomeriggio di oggi una bomba d'acqua ha colpito la zona di Gallipoli, allagando le strade e causando diversi disagi agli automobilisti. A Gallipoli, lungo via Lecce, la pioggia torrenziale ha aperto delle voragini - in particolare una molto grande creatasi a causa della rottura di una condotta idrica. La strada è stata chiusa al transito ed è stato necessario l'intervento di vigili urbani e vigili del fuoco. Allagamenti lungo la zona sud, nei pressi del ponte seicentesco che porta alla città vecchia. La perturbazione ha colpito anche la zona di Maglie

Ad Alezio, invece, il vento e la pioggia hanno causato la caduta di un grosso ramo di un albero che era piantato nel cortile della scuola media, lungo via Dante Alighieri. Per fortuna non si è registrato nessun ferito, ma il grosso ramo è precipitato sull'auto della dirigente del comprensivo, danneggiandola. La situazione si è andata normalizzando non appena il temporale è cessato.

Le previsioni

Secondo le previsioni di Andrea Garbinato, responsabile redazione del sito www.iLMeteo.it, è infatti in arrivo un ciclone 'autunnale' con forti piogge, tracollo termico e venti di burrasca forte con mare agitato. A causare quest'interruzione dell'alta pressione è la spinta verso Nord dell'Anticiclone delle Azzorre, in movimento verso le Isole Britanniche. Sul fianco orientale dell'alta pressione azzorriana si attiverà una rapidissima discesa di aria polare marittima dal Mare del Nord verso Germania e Balcani, interessando anche l'Italia, dove si registrano forti piogge dalle Alpi verso il Nord-Est e le regioni adriatiche con il maltempo in espansione verso il meridione. Si tratta dell'invasione scandinava, di aria polare che formerà un ciclone sulla Dalmazia, portando oggi e domani sulla fascia adriatica piogge anche persistenti e venti in rinforzo. Attenzione, nota Garbinato, va fatta ai colpi di vento, le raffiche dei downbursts, da con picchi di velocità anche oltre i 100 km/h, da non confondere con i tornado. 

Venerdì 10. Al nord: soleggiato. Al centro: rovesci ancora intensi su Adriatiche, Umbria ed est Lazio, vento teso da Nord-Est. Al sud: maltempo con acquazzoni e vento forte da Nord-Est.

Sabato 11. Al nord: soleggiato. Al centro: soleggiato. Al sud: ultimi addensamenti sul basso versante adriatico, poi miglioramento; fresco e ventoso. Tendenza. Nuova espansione dell'anticiclone con tanto sole e ritorno graduale del caldo africano, bel tempo soleggiato su tutta l'Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA