De Marco, nuovo approfondimento sul diario della mattanza

Martedì 18 Maggio 2021

Colpo di scena in aula durante la prima udienza sulle perizie psichiatriche di Antonio De Marco, il killer dei fidanzati di via Montello: la Corte d'Assise di Lecce ha infatti disposto un approfondimento sul diario del killer fatto trovare dagli avvocati difensori nella casa di via Fleming.

Gli appunti sul proposito omicida

Il diario in cui annuncia ad agosto di volere ammazzare Daniele De Santis. Tanto perché gli avvocati difensori Andrea Starace e Giovanni Bellisario hanno rilevato che non sia stato esaminato dai consulenti della Corte. Circostanza emersa durante il loro esame. Due mesi il termine assegnato, il processo intanto prosegue perché sono state accolte le conclusioni dei consulenti sulla capacità di intendere e di volere.

 

L'obiettivo ė stabilire se Antonio De Marco fosse cosciente di cosa stesse facendo quando la sera del 21 settembre dell'anno scorso uccise con 79 coltellate gli ex conquilini Daniele De Santis ed Eleonora Manta, 33 e 30 anni, nella loro casa di via Montello, a Lecce.

Video

L'esame delle perizie

Saranno esaminati i consulenti nominati dalla Corte d'Assise, il docente universitario Andrea Baldi e lo psichiatra Massimo Marra. Nella perizia depositata lunedì della scorsa settimana hanno concluso per la capacità di intendere e di volere per De Marco, 22 anni di Casarano, omicida reoconfesso. Presenti anche i periti di parte: Domenico Suma per la Procura, Roberta Bruzzone per Quintino Manta padre di Eleonora, Roberto Catanesi e Mariangela Pascalis per la madre di Eleonora, il professore Meluzzi e Alessandra Marzo per i parenti di Daniele De Santis, il professore Domenico Carabellese per l'imputato.

Ultimo aggiornamento: 19 Maggio, 07:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA