Internalizzazione del 118: l'Asl pronta ad acquistare 65 ambulanze attrezzate

Internalizzazione del 118: l'Asl pronta ad acquistare 65 ambulanze attrezzate
di Alessandro PATELLA
4 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 09:37

Con una delibera, l'Azienda sanitaria locale della Provincia di Bari ha di fatto dato alla luce un bando da oltre 8,5 milioni di euro netti per mettere a disposizione della Sanitaservice 65 ambulanze. La società in house providing dell'Asl, a cui è affidato, tra gli altri, il servizio di attività di trasporto dei pazienti, potrà dunque contare su un potenziamento della rete Emergenza/Urgenza del 118 attraverso l'affidamento per nome e per conto proprio di 55 - per un importo previsto di poco superiore ai sette milioni di euro - più eventualmente altri dieci mezzi di soccorso di tipo A. La procedura sarà espletata in modalità telematica, mediante l'utilizzo della piattaforma Empulia.

Il primo passo verso l'internalizzazione

Si tratta del primo passo verso l'internalizzazione del servizio 118. Ai documenti di gara sarà quindi offerto accesso gratuito, illimitato e diretto per via elettronica. Era stata la stessa Sanitaservice a sottolineare nello scorso aprile, con una nota pec diretta all'azienda sanitaria, quanto nuove ambulanze fossero «indispensabili ai fini dell'avvio dell'internalizzazione del servizio 118 Urgenza/Emergenza». Nell'accogliere tale istanza, la direzione strategica aveva dato formale mandato ai competenti Uffici della Uos Acquisizione Attrezzature e beni mobili a effettuare l'attività istruttoria propedeutica all'indizione di una gara, di concerto con le altre competenti Strutture aziendali. L'Asl aveva anche provato, invano, ad aderire a idonea convenzione Consip della fornitura dei mezzi. In seguito, si è tenuta un'attività istruttoria, terminata il 29 giugno scorso, nell'ambito di apposita conferenza dei servizi. L'aggiudicazione dell'appalto, secondo quanto previsto dalla legge, avverrà in base al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base del miglior rapporto tra qualità e prezzo.

I costi

Per ciascuna ambulanza, i costi massimi previsti nel corso delle valutazioni effettuate - Iva esclusa - sono di 70.000 euro per il solo mezzo; 57.600 per l'allestimento completo dello stesso; 3750 euro per il tablet di tipo rugged. Il costo di quest'ultimo è rapportato alle specificità dell'apparecchio: si tratta infatti di dispositivi appositamente realizzati per i settori sanitari e per quelli industriali, all'interno dei quali è fondamentale che i sistemi elettronici e quelli informatici funzionino in maniera corretta ed efficace anche in ambienti ostili. Il tablet è alloggiato in una custodia robusta e sono dotati di schermi a contrasto particolarmente elevato, touchscreen e display ad alta risoluzione, capaci di funzionare in un range molto esteso di temperatura, per non lasciare nulla di intentato. Per partecipare alla gara, i concorrenti dovranno essere in possesso di diversi requisiti previsti per legge, tra i quali l'iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato per attività coerenti con quelle oggetto della procedura di gara. Per quanto riguarda invece i requisiti di capacità tecnica e professionale, è richiesto che gli operatori economici concorrenti dimostrino di aver eseguito nel triennio 2019-2021 un fatturato globale di importo complessivo minimo pari ad almeno 3,5 milioni di euro Iva esclusa. In caso di partecipazione in raggruppamento temporaneo, tale cifra potrà essere intesa quale cumulativa tra tutte le imprese che ne dovessero fare parte. Ciascuna delle ambulanze che faranno parte della fornitura, dovranno essere consegnate in dotazione comprensiva di garanzia biennale full risk sia per i mezzi che per l'allestimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA