Anziani picchiati in casa loro per i soldi: pestaggio in pieno giorno

Anziani picchiati in casa loro per i soldi: pestaggio in pieno giorno
di Alfonso SPAGNULO
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 21:52

Picchiati a casa loro per i soldi. Due anziani ultranovantenni, marito e moglie, sono stati vittime, qualche giorno fa (ma la notizia è trapelata sono in queste ore) di un pestaggio con rapina nella loro villa in contrada Cervarolo a Monopoli. Erano circa le 7 del mattino quando due malviventi, col volto coperto da un passamontagna, sono entrati nell’abitazione dei coniugi. 

I malviventi in casa 


La donna, una 92enne, era in giardino ad accudire dei gattini quando è stata presa dai balordi, che indossavano anche dei guanti, ed è stata costretta dagli stessi a rientrare in casa. Lì hanno immobilizzato il marito, un ex poliziotto di 94 anni. Lo hanno schiaffeggiato e, una volta caduto per terra, lo hanno pestato, sferrandogli dei calci sul volto.

È a quel punto che i due banditi si sono diretti in camera e si sono impossessati del denaro contante che la coppia aveva in casa perché, all’indomani, avrebbero dovuto effettuare delle visite mediche. Una somma superiore ai mille euro. I due, dall’evidente cadenza monopolitana, addirittura sembrerebbe che parlassero in dialetto, hanno raggiunto una terza persona, il complice nel ruolo di “palo” che li attendeva in auto e si sono dati alla macchia.

La richiesta di aiuto

Fortunatamente gli anziani sono riusciti ad allertare i soccorsi e alla villa si è portata un’ambulanza del 118 che ha trasferito i due feriti presso l’ospedale “San Giacomo” di Monopoli. Ancora oggi la donna, in forte stato di shock, è ancora ricoverata in terapia intensiva mentre il marito ha rimediato una prognosi di dieci giorni. Sull’episodio stanno indagando i poliziotti del Commissariato di Monopoli agli ordini del dirigente Edoardo Menghi che avrebbero occhi gli occhi puntati su tre monopolitani, due dei quali conosciuti alle forze dell’ordine per reati simili. 


La polizia di Stato ha comunque intensificato i controlli nell’agro e stanno svolgendo attività di informazione proprio per rassicurare i residenti che vedono minata la propria sicurezza. Con tutta probabilità i tre erano pronti a colpire in altre abitazioni, nelle vicine contrade Sorba, Aratico e Santa Lucia. L’aggressione ai due anziani ha spaventato la collettività che chiede controlli e giustizia. Intanto sembrerebbe che una Seat Ibiza di colore grigio, probabilmente riconducibile a quella utilizzata dai tre malviventi per fuggire da contrada Cervarolo, si sia ribaltata nei giorni scorsi per cause tutte da capire finendo distrutta. A rendere pubblico immediatamente il fatto accaduto in contrada Cervarolo è stato un gruppo Telegram su cui sono adunati tantissimi cittadini monopolitani residenti nell’agro. Una sorta di passa parola social in cui i cittadini allertano immediatamente se ci sono persone sospette in zona. E non sono poche le segnalazioni. 


Spesso si legge di auto non della zona che passano più volte con uomini all’interno scoperti a spiare nelle abitazioni. Nel gruppo viene postata la marca del mezzo e, se ci si riesce, anche la targa. Queste segnalazioni diventano molto utili alle forze dell’ordine anche se, purtroppo, non è facile controllare la vasta area dell’agro di Monopoli. Nel casi dei due anziani rapinati è evidente che i malfattori fossero a conoscenza delle abitudini della coppia e soprattutto che avrebbero potuto agire indisturbati. Ed è proprio la consapevolezza che ci sia un gruppo locale atto a questo genere di reati che spaventa i residenti delle campagne. Gente che conosce luoghi e soprattutto le persone più facili da colpire.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA