Ex Ilva, si buca siviera: fiamme altissime. I sindacati: «Nessun ferito»

Martedì 12 Novembre 2019
Lo stabilimento ex Ilva di Taranto
Nell'acciaieria 2 dello stabilimento siderurgico ex Ilva, oggi Arcelor Mittal, di Taranto una siviera si sarebbe bucata all'uscita dal Convertitore  «sversando acciaio in fossa e procurando fiamme altissime che hanno raggiunto alcune tubazioni di gas».

E' quanto denunciano Fim, Fiom e Uilm precisando che «solo l'intervento tempestivo dei vigili del fuoco che hanno gestito l'emergenza in maniera professionale ha evitato il peggio».

Altoforno 2, tre mesi per la messa in sicurezza: ecco cosa accadrà
Gru in mare, muore operaio: salgono a nove gli indagati per omicidio colposo

La siviera è una caldaia di colata che contiene metallo fuso e quindi a temperature incandescenti. 

Le rappresentanze sindacali unitarie di Fim, Fiom e Uilm ritengono "intollerabile l'intero accaduto a dimostrazione che l'Acciaieria 2 e tutti gli altri impianti necessitano di interventi immediati e di una serie manutenzione ordinaria e straordinaria sino ad oggi solo annunciata senza nessun effettivo intervento".  Ultimo aggiornamento: 13:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA