Sanremo 2022 diretta, quasi 11 milioni di spettatori per la prima serata: Amadeus batte se stesso. Share al 54%. Maneskin e Mahmood i più cliccati

L'anno scorso l'ascolto medio della prima parte era stato di 8 milioni 363 mila spettatori pari al 46.6%

Sanremo 2022, 10 milioni di spettatori per la prima serata
Sanremo 2022, 10 milioni di spettatori per la prima serata
8 Minuti di Lettura
Mercoledì 2 Febbraio 2022, 10:10 - Ultimo aggiornamento: 18:54

Amadeus supera i record delle due edizioni precedenti e fa volare gli ascolti: per la prima serata all'Ariston il Festival di Sanremo 2022 ha conquistato 10 milioni e 911mila spettatori con il 54,7% di share. É il dato più alto da 17 anni: bisogna risalire al Festival  del 2005 condotto da Paolo Bonolis con Antonella Clerici e Federica Felini, quando lo share medio della serata d'esordio fu del 54,78%. 

La prima parte della serata dalle 21.23 alle 23.38, è stata seguita da 13.805.000 spettatori con il 54,5% di share, mentre la seconda, dalle 23.43 all'1.12, è stata vista da 6.412.000 spettatori con il 55,4% di share

Per il terzo anno alla conduzione del Festival, Amadeus supera anche sè stessonel 2021 l'ascolto medio della prima parte era stato di 8 milioni 363 mila spettatori pari al 46.6% mentre nel 2020 gli spettatori medi dell'intera serata erano stati 10.058.000 e lo share medio del 52,2%.

Amadeus: «sono senza parole, è una vittoria della musica italiana»

«Dire che sono felice è poco. Sono quasi senza parole e per me è una cosa strana» ha commentato Amadeus, visibilmente soddisfatto di fronte ai risultati della prima serata «È stato un anno di lavoro fantastico, un anno di scommesse, ma se hai fatto bene una cosa, lo sai solo quando la fai. È stato quasi un ritorno alla normalità: si è visto nella felicità del pubblico in sala, dei cantanti. È una vittoria della musica italiana che non ha limiti né età».

Dai vertici Rai soddisfazione «il Festival è un evento per tutte le generazioni» 

«Gli ottimi ascolti e lo straordinario numero di interazioni sui social sono la conferma che la Rai è capace di creare un evento unico, che mette insieme creatività e industria, tradizione dello spettacolo e avanguardia tecnologica» è la soddisfazione della presidente della Rai Marinella Soldi. «Il festival di Sanremo è un evento che coinvolge tutte le generazioni e che partendo dalla tv esplode in rete e in radio.

Esprime soddisfazione anche l'Amministratore Delegato della Rai Carlo Fuortes per cui il successo della serata è un chiaro segnale della ripresa della musica italiana: «I dati di ascolto della prima serata del Festival di Sanremo sono una grande soddisfazione per la Rai.È un chiaro segnale di netta ripresa della musica italiana e del ruolo che deve avere la tv pubblica nell'intercettare questo fenomeno. Un obiettivo raggiunto attraverso un dialogo tra diverse generazioni e generi artistici che riescono a formare una platea così ampia».

Per  il direttore di Rai1Stefano Coletta questo è stato uno dei debutti del Festival migliori di sempre: «È stato premiato il desiderio di leggerezza, di condivisione, l'ottimo livello musicale, l'innovazione del linguaggio visual e la giusta ritmica televisiva. Amadeus e Fiorello hanno portato talento, ma soprattutto il cuore sul palco dell'Ariston, riuscendo a parlare a tutti, trasversalmente». 

Picco di ascolto per Fiorello, quello di share per Rovazzi

Il picco di ascolto della serata è stato alle 21:46, quando erano sintonizzati su Rai 1 ben 16.517.000 spettatori (pari al 57,80% di share). Ironia della sorte proprio nel momento della gag sull'anatema lanciato lo scorso anno sugli ascolti di quest'anno (un anno fa aveva detto: «Chi ci sarà l'anno prossimo deve avere l'Ariston pieno, ma vi deve andare malissimo»). Il picco di share della serata è stato invece del 58,89%
ed è stato aggiunto alle 23.38, durante il primo collegamento del festival con Orietta Berti e Fabio Rovazzi a bordo della nave da crociera Costa Toscana che ospita il palco esterno su cui si esibiranno diversi ospiti in queste serate.

Il Festival sui social: Maneskin, Mahmood e Michele Bravi top trend

Dallo schermo della tv a quello dello smartphone, il Festival si sa, è un fenomeno anche social. Mentre sul palco dell'Ariston va in scena lo show un'altra sfida è in gioco nella rete a colpi di tweet e hashtag. Non a caso questa è stata la prima serata più commentata di sempre. Le interazioni complessive sono state 5,7 milioni, con una crescita del 43 per cento rispetto al 2021. In particolare, cresce il dato relativo a Instagram con 2 milioni 300mila interazioni (+42 per cento) e quello relativo a Facebook con 836mila interazioni (+138 per cento vs 2021). Su YouTube l'aumento di interazioni è del 94 per cento (64,9mila), mentre su Twitter è del 26 per cento, con 2,6 milioni. 

Promossi a pieni voti i Maneskin, che monopolizzano l'attenzione del web con 20mila citazioni collegate alla loro esibizione e 126mila reazioni ai loro Tweet. Durante la loro esibizione la diretta streaming di Rai1 registra il picco con 281.420 device collegati. Secondo posto sul podio "social" per Michele Bravi che ha coinvolto oltre 46 mila persone su twitter e Noemi che ha fatto parlare di sè per l'esibizione e per l'abito scelto. Bene anche Mamhood, che con 67mila citazioni è in testa alle top tendenze di twitter. 

Promossi Amadeus e Fiorello, Berrettini scalda il web

Sono i dati dell'analisi prodotta da Identità Digitale per Adnkronos, che registra come a meno di 24 ore dall'inizio del Festival l'hashtag #sanremo2022 è stato menzionato 1.4 milioni di volte su Twitter. Secondo i dati della rete la prima serata è piaciuta agli italiani: il sentiment è positivo per 25% e solo per il 13% negativo. Convince anche la conduzione, gli spettatori sul web hanno espresso per il 40% sentimenti positivi relativi ad Amadeus e Fiorello.  Anche la presenza di Matteo Berrettini ha scosso gli animi in rete: in quel momentosi è registrato il picco delle interazioni social (17,8 mila), generando circa 20 mila citazioni con un sentiment positivo del 15%. 

 

Il pubblico social del Festival

Il pubblico social del festival è per il 60% donna e 40% uomo e la fascia di età più attiva sui social è quella tra i 25/34 per il 47% e 18/24 per il 43%. «Sono dati molto interessanti quelli della prima serata dell'Ariston
- commenta il Ceo di Identità Digitale, Helene Pacitto - ci mostrano innanzitutto un legame profondo del pubblico verso degli artisti che in passato hanno regalato emozioni, ma soprattutto la necessità di andare oltre alle notizie sulla pandemia che ormai hanno il dominio assoluto nelle cronache e nei social»

Maneskin, «Sanremo è tornare a casa: un anno fa tutto è cominciato da qui» 

Un anno dopo la vittoria che con zitti e buoni li ha lanciati sul tetto del mondo, i Maneskin sono tornati sul palco dell'Ariston per la prima serata, questa volta da superospiti: «É sempre bello tornare a casa. Anzi per noi è vitale, ci fa rimanere con i piedi ancorati a terra. E Sanremo è casa: siamo arrivati un anno fa senza alcuna aspettativa, ma da quel momento in poi è cambiato tutto improvvisamente» dicono i ragazzi, che sono saliti sul palco del festival dopo il successo all'Eurovision Song Contest, l'apertura del concerto dei Rolling Stones a Las Vegas, e il Saturday Night Live.  

«É passato un anno, abbiamo fatto il giro del mondo e siamo di nuovo qui a festeggiare tutto quello che ci è successo, sullo stesso palco di un anno fa, insieme al pubblico di Sanremo e con Amadeus, che per primo ha creduto in noi. Senza di lui tutto questo non sarebbe successo» Ora a Londra li aspettano i Brit Awards per cui sono stati candidati in due categorie (International Group e International Song con «I wanna be your slave». 

Si dicono «Amareggiati e dispiaciuti» per aver dovuto spostare le date italiane ed europee, «per fortuna - sottolineano - abbiamo l'occasione di suonare sui palchi dei festival quest'estate, siamo fortunati di poterlo fare e siamo felici di farlo insieme al nostro team tecnico che ci accompagna sempre e ci ha seguito quest'anno in giro per il mondo. Il 9 luglio poi sarà una grandissima festa per noi, torneremo a suonare a Roma, a casa, in un posto bellissimo, il più bello del mondo».

Sul digital: "è l'evento più visto dall'inizio delle misurazioni"

Il successo della prima serata è anche sulle visualizzazioni digitali: con un +37% rispetto allo scorso anno, con 1,2 milioni di visualizzazioni e un ascolto nel minuto medio di 208mila device collegati durante la diretta. In termini di ascolto digitale - esclusi gli eventi sportivi - è l'evento più visto in diretta streaming dall'avvio della misurazione Auditel Online (12 maggio 2019).  Crescono di oltre il 100 per cento le visualizzazioni dei contenuti on demand su RaiPlay (874 mila).

© RIPRODUZIONE RISERVATA