Taranto, la doppia sfida del turismo: città di mare e anche d'arte

Venerdì 28 Maggio 2021 di Nicola SAMMALI
La cattedrale di San Cataldo a Taranto

Irresistibile Taranto. Centinaia di turisti continuano a sbarcare dalla nave da crociera Msc Seaside per immergersi nelle bellezze dei vicoli di Città vecchia e del Borgo, e nelle splendide acque del litorale. Sono loro il simbolo della ripartenza di Taranto che poggia su luoghi attrattivi quali il centro storico, la cattedrale di San Cataldo, il Mudi (Museo diocesano di arte sacra) e il Castello Aragonese, che riaprirà al pubblico lunedì 7 giugno (nel pieno rispetto delle misure di anti-Covid, tutte le visite guidate dovranno essere prenotate; ammessi gruppi di massimo 12 persone; turni di circa 45 minuti ogni ora, dalle 9:00 alle 22:00; accesso consentito solo ai visitatori provvisti di mascherina). Proprio il Castello Aragonese, con un milione di visitatori italiani e stranieri raggiunto nel 2019, è la meta più gettonata del capoluogo, nonché uno dei monumenti più visitati di Puglia. Sempre il 7 giugno è prevista la riapertura della Mostra Storica dell'Arsenale (MoSA): anche in questo caso le visite guidate saranno possibili solo su prenotazione. Dall'altra parte del ponte girevole, che in questi giorni ha compiuto 134 anni (fu inaugurato domenica 22 maggio 1887), i croceristi possono ammirare il lungomare sulla rada e il MarTA, il museo archeologico nazionale (che ha riaperto le sale mercoledì 12 maggio).

 

L'approdo


Storia, cultura, paesaggi mozzafiato. Taranto sta conquistando il nuovo target dei crocieristi, vedendo aumentare anche il numero degli imbarchi dal terminal passeggeri, salito a 285 (erano circa 150 la prima volta), ed è pronta per offrire un'estate di eventi di livello, per attrarre sempre più visitatori e consolidarsi sul mercato. Il primo, ormai imminente, è il SailGp, la competizione più adrenalinica del mondo, nell'unica tappa italiana, il 5 e 6 giugno. I catamarani F50 si sfideranno a tutta velocità in mar Grande (otto le nazioni coinvolte: Australia, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Spagna, Nuova Zelanda e Stati Uniti), e sono attese le spettacolari evoluzioni delle Frecce Tricolori. La programmazione per la stagione estiva, che sa di vera ripresa, prevede dal 19 al 23 luglio il Taranto Jazz Festival; l'8 agosto concerto all'alba; dal 20 al 22 agosto il Taranto Swing Festival. Dal 2 al 5 settembre è inserito nel cartellone messo a punto dall'amministrazione comunale il Medita Festival, organizzato in collaborazione con l'Orchestra della Magna Grecia, sulla Rotonda del Lungomare. Poi il Taranto Opera Festival e il Magna Grecia Festival tra luglio e agosto. Il Cinzella Festival, alle Cave di Fantiano di Grottaglie dal 10 al 15 agosto, organizzato dall'associazione culturale AFO6, ospiterà Tricky e Almamegretta (il 14 agosto), e La Rappresentante di Lista e La Femme (il 13 agosto). Aspettando altre imperdibili novità.

 

La provincia


Ma, restando sul territorio, segnali di risveglio arrivano anche da Martina. Mentre ci si avvicina a grandi passi alla nuova stagione estiva, la capitale della Valle d'Itria è pronta a (ri)confermarsi tra le mete privilegiate del turismo in Puglia. Con il passaggio in zona gialla, negozi e locali da qualche giorno provano a recuperare quella dimensione di normalità cominciando a far registrare dei significativi flussi di clientela. Ed in effetti, soprattutto nel fine settimana, la ripresa dell'attività di ristorazione all'aperto di pub, bar, ristoranti e pizzerie, sta regalando alla città l'atmosfera che da sempre circonda il suggestivo e pittoresco scenario del centro storico martinese con l'arrivo della bella stagione. Una città, Martina, che si prepara nel migliore dei modi, e nell'assoluto rispetto delle norme anti-covid, a varare la sua nuova offerta turistica, attendendo a braccia aperte visitatori e turisti che, come tradizione vuole, già in questo periodo di primavera inoltrata, cominciano ad affollare, in particolar modo nei week-end, piazze e vicoli del borgo antico.
E anche in questa estate 2021 sono tenti, e tutti di grande rilievo, gli eventi che caratterizzeranno l'estate martinese. A cominciare, naturalmente, dal Festival della Valle d'Itria, punta di diamante della programmazione culturale cittadina. Una 47esima edizione della rassegna musicale che dal 17 luglio al 5 agosto porterà a Martina le grandi voci della lirica, proponendo ancora una volta un ricchissimo programma di opere e concerti, negli affascinanti scenari del Palazzo Ducale, delle chiese e delle antiche masserie in Valle d'Itria. E, puntuale, anche quest'anno, si rinnoverà anche l'appuntamento con il Festival del Cabaret, in calendario dal 16 al 29 agosto, pronto ad arricchire un cartellone che si prevede di grande livello, tra musica, teatro, incontri letterari e mostre.

Ultimo aggiornamento: 08:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA