Torna il caldo africano: temperature in rialzo e afa. Le previsioni meteo

Torna il caldo africano: temperature in rialzo e afa. Le previsioni meteo
2 Minuti di Lettura
Martedì 12 Luglio 2022, 13:48 - Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 14:55

Caldo africano, afa e notti tropicali. Non c'è pace per la Puglia, dopo la parentesi di aria fresca causata dall'anticiclone delle Azzorre torna Scipione l'AfricanoPotrebbe essere la più potente ondata di caldo africano dell’estate 2022.

Caldo eccezionale

Dopo la breve parentesi azzorriana che ha rinfrescato l'aria e reso la vita più semplice ai pugliesi, torna il gran caldo che dovrebbe durate fino alla prossima settimana. Secondo gli esperti di 3bmeteo.com «Da giovedì (14 luglio) e nei giorni successivi tornerà ad interessarci l'anticiclone africano e con esso torna la canicola ad arroventare le nostre già assetate terre» dichiara Edoardo Ferrara.

«Già entro venerdì registreremo punte di 36-38°C sulle aree interne specie di Toscana, Lazio, poi Umbria, Pianura Padana, Foggiano ed entroterra sardo.Tuttavia il prossimo weekend non sono da escludersi punte di 38-40°C sulle zone interne non solo del Centrosud e Isole Maggiori, ma anche in Pianura Padana».

Quanto durerà il picco?

«Secondo le ultime proiezioni l'acuto di questa ennesima ondata di caldo africano potrebbe concretizzarsi nella prima parte della prossima settimana, quando non sono escluse punte locali notevoli, talora superiori ai 39-40°C. Il caldo africano non mollerà la presa almeno sino al 20 luglio. A seguire si apre un ventaglio di possibilità ancora tutte da valutare, ma non è escluso uno smorzamento quantomeno parziale della canicola con arrivo di qualche temporale in più a partire da Nord».

Nessun refrigerio nemmeno di sera

«Giorno dopo giorno il caldo si farà sentire anche durante le ore serali, specie nella aree urbane dove il mix di rilascio di calore dagli edifici e l'aumento fisiologico dell'umidità relativa aumenteranno la sensazione di disagio fisico. Alle ore 20-21 si potranno ancora avere 29-30°C se non superiori nelle città - spiega Edoardo Ferrara - . Contestualmente aumenteranno le temperature minime notturne, che potranno non scendere sotto i 23-24°C in particolare sempre nelle grandi aree urbane ma anche lungo i litorali:si tratta di valori minimi tipici delle aree tropicali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA