Danni cerebrali alla neonata dopo il parto cesareo, condannata la Asl Lecce: 2 milioni di risarcimento

Mercoledì 29 Dicembre 2021

Maxi-risarcimento da 2 milioni di euro per danni cerebrali causati a una neonata durante il parto cesareo. La condanna esemplare è stata inflita dai giudici alla Asl di Lecce. Un ritardo nell'esecuzione di un parto cesareo nell'ospedale di Casarano, in provincia di Lecce, avrebbe infatti causato a una neonata una gravissima paralisi cerebrale determinando una tetraplegia spastica. Per questo ora la Asl di Lecce dovrà risarcire con due milioni di euro, oltre al pagamento delle spese legali, una famiglia residente nel basso Salento.

I fatti

L'episodio risale al novembre 2005. La partoriente arrivò all'ospedale di Casarano con una minaccia di parto prematuro e, hanno ricostruito i giudici del Tribunale di Lecce, ci sarebbe stato un ritardo nella esecuzione di un intervento di parto cesareo. La sentenza è arrivata ieri ed è stata resa nota oggi dallo Sportello dei Diritti.

Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 08:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA