Salento, l'azienda Weave Srl sbarca a Toronto per le Olimpiadi della tecnologia

Salento, l'azienda Weave Srl sbarca a Toronto per le Olimpiadi della tecnologia
di Anna Manuela VINCENTI
4 Minuti di Lettura
Sabato 18 Giugno 2022, 13:32 - Ultimo aggiornamento: 15:49

Dal Salento a Toronto per presentare al collision2022 un software in grado di gestire il talento. La Weave Srl start up di Melpignano parteciperà alla manifestazione considerata, dagli esperti del settore, le “Olimpiadi della tecnologia”. A Toronto sarà presentata un’applicazione che consente di gestire le doti e le capacità delle persone in linea con gli obiettivi di business, per aiutare imprese e pubbliche amministrazioni a valorizzare le persone, il loro talento ed il loro tempo, sfruttando algoritmi di machine learning.

La storia della startup

La Weave Srl, startup fondata nel 2016 da Alessandro Persano, Gabriele Perrone, Fabio Masillo ed Alessandro Leo, si occupa di trasformazione digitale nel settore delle risorse umane. Sono nati in un garage a Martano, per poi spostarsi a Calimera e Lecce al SellaLab diretto da Angelo Tafuro. «Nel 2016, con i miei soci, - dichiara Alessandro Persano, CEO & Cofounder di Weave - abbiamo deciso di mettere insieme le cose positive incontrate nelle nostre carriere per realizzare il nostro ambiente di lavoro ideale, per creare da noi le condizioni per tornare a casa. Una sfida che affrontiamo tutti i giorni con entusiasmo e passione. Weave è il nome scelto per tessere insieme al territorio la nostra trama fatta di tante storie e tanti fili che si intrecciano, recentemente abbiamo anche partecipato alla chiamata di UniSalento per i dottorati industriali».

La difficoltà a trovare ingegneri donne

Il loro quartiere generale, da cinque anni, è a Melpignano, cercavano un posto che rispecchiasse le loro esigenze, dove poter incontrare i clienti e confrontarsi con una clientela per la maggior parte estera. Rispondono così ad un bando nel paese della Grecìa Salentina per la ristrutturazione di un ex scuola, un immobile che riqualificano a proprie spese, dove danno vita al coworking M23. In questi anni gli specialisti di Weave sono passati da 4 a 15 unità, si sono confrontati con grandi realtà industriali hanno realizzato progetti per Banca Sella, Boston Consulting Group, Saipem, Leonardo, Synlab, S2E e commercializzano software in Italia per lo più Piemonte, Lombardia e Veneto e all’estero in Grecia, Turchia, Israele e Usa. Nel 2020, in piena pandemia, hanno vinto un bando con un finanziamento di un milione di euro da Invitalia per lo sviluppo dei servizi di gestione del talento. Attualmente hanno trenta persone che lavorano con loro, il loro staff è cresciuto soprattutto nell’ultimo anno. Alessandro Persano racconta a malincuore che nel loro staff «ci sono solo due donne una di Vicenza e Pescara perché è difficile trovare delle donne ingegneri esperte in informatica. La scorsa estate abbiamo scoperto che M23 è il coworking più vicino alla costa e durante l’estate è il più gettonato da turisti soprattutto stranieri che si spostano verso l’entroterra per lavorare ed usufruire dei nostri servizi».

Al Collision 2022 Weave parteciperà insieme alle leccesi TimeFlow e VidyaSoft e alla delegazione di imprese selezionate dalla Regione Puglia per incontri b2b, presentazioni, workshop, eventi di networking e molto altro. Dal 13 giugno con Register It, effettuano il rilascio dello spid identità digitale. Inoltre insieme al Comune di Melpignano hanno lavorato per realizzare un catalogo delle opportunità del Pnrr per creare o rafforzare le imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA