«Luna, chissà dove sarai adesso»: la straziante lettera dei compagni di classe alla 15enne morta di incidente stradale e l'ultimo saluto a scuola

Mercoledì 17 Giugno 2020 di Maddalena MONGIÒ

Hanno voluto salutarla con un lungo applauso, lanterne accese e una L luminosa sul pavimento i suoi compagni di scuola. Ieri sera, infatti, gli studenti del Liceo Classico Palmieri, frequentato dalla giovanissima Luna Benedetto, morta in un tragico incidente stradale in scooter, si sono ritrovati di fronte ai cancelli per un ultimo commovente saluto.
 


«Chissà dove sarai adesso». La madre di tutte le domande, al cospetto della morte, se la pongono i compagni di classe della giovanissima che ha perso la vita in una domenica di giugno che doveva concludersi mangiando una pizza con gli amici. Dopo l’evento da cui non si torna indietro, i suoi compagni di classe – la sua IV M del Liceo classico Palmieri di Lecce – ancora inebetiti dal dolore, hanno dato sfogo alla loro tristezza scrivendo un «Ciao Luna» a cui affidare il freddo che avvertono in questi giorni.

Luna, morta a 15 anni: sarà vestita da ballerina al funerale. Il padre atteso mercoledì a Lecce. Indagato il conducente dell'auto

E scrivono: «È difficile in questo momento trovare parole, parlano i nostri cuori. Vogliamo ricordarti nei momenti trascorsi tra i banchi di scuola e nella vita di tutti i giorni. Durante questi mesi passati insieme ci siamo resi conto di quanto tu fossi determinata e di quanto tu ti impegnassi in tutte le attività che svolgevi conciliando la tua più grande passione con lo studio. Ci piace ricordarti come una ragazza solare, che rideva sempre, anche nei momenti seri, sempre sincera anche di fronte a persone adulte, dicendo sempre la tua. A scuola ogni giorno in tua compagnia non era mai un giorno perso e monotono».

Poi il grande interrogativo: «Chissà dove sarai adesso e chissà chi potrà gioire insieme a te guardandoti nei tuoi bellissimi occhi, noi invece potremo guardarti solo in foto e tutto quello che ci resta di te è racchiuso nei nostri ricordi che nessuno sarà mai in grado di cancellare». Parole che non hanno bisogno di commenti, quelle rivolte dai suoi compagni di classe a Luna, la 15enne che in sella a uno scooter con un suo amico è stata travolta da un’auto e uccisa, mentre il ragazzo è in condizioni stabili nel reparto di Rianimazione del Vito Fazzi di Lecce.

Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 00:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA