Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gallipoli, ragazzina in vacanza denuncia una violenza sessuale. Indagano Procura e polizia

Gli investigatori della Polizia stanno cercando riscontri al racconto della ragazza

Gallipoli, ragazzina in vacanza denuncia una violenza sessuale. Indagano Procura e polizia
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 21:12 - Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 07:11

Adolescente in vacanza con le amiche a Gallipoli denuncia violenza sessuale. Sulla vicenda indagano polizia e procura. Se così fosse, sarebbe il secondo caso in pochi giorni. Lunedì (11 luglio) una turista belga di 20anni ha subito violenza nel bar di un noto beach club sulla litoranea da due uomini. 

I fatti

Una ragazzina di 16 anni in vacanza a Gallipoli ha denunciato di essere stata violentata e ora sul caso la Procura dei Minori ha aperto un'inchiesta delegando alle indagini gli agenti del locale commissariato. La sedicenne, residente a Roma, era arrivata da pochi giorni nel Salento con altre amiche coetanee affidate dai genitori ad un tutor messo a disposizione dell'agenzia organizzatrice della vacanza.

La visita in ospedale 

Ieri sera la giovane, accompagnata dal tutor si è presentata al Pronto Soccorso dell'ospedale di Gallipoli denunciando di avere subito il giorno prima violenza sessuale da un ragazzo conosciuto da poco con il quale aveva accettato di uscire in gruppo. Alla presunta violenza avrebbe assistito un'amica della giovane. Gli accertamenti clinici avrebbero confermato l'avvenuto rapporto sessuale. Gli investigatori della Polizia stanno cercando riscontri al racconto della ragazza. 

Il precedente

Lunedì scorso una turista 20enne di origine belga è stata violentata in un bar di un locale della marina ionica. Soccorsa dal personale di sicurezza del locale, la ragazza è stata condotta al pronto soccorso dell'ospedale dove i sanitari le hanno riscontrato alcune contusioni ad una gamba e evidenti tracce di un rapporto sessuale, lesioni compatibili con un rapporto violento. Grazie al racconto della vittima e a quello delle amiche che erano qui in vacanza con lei, sono riusciti in poche ore a rintracciare i due presunti responsabili. I due, turisti toscani di 21 e 27 anni - uno dei quali figlio di un noto avvocato -, su disposizione della pm di turno, Francesca Miglietta, sono stati arrestati con l'accusa di violenza sessuale aggravata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA