Da Galimberti a Benni, dalla Genisi a Donà, ecco la XXIII edizione di "Un'emozione chiamata libro"

Conferenza stampa di presentazione "Un'emozione chiamata libro 2019"
L’arrivo dell’estate alimenta l’attesa per la presentazione degli eventi e degli appuntamenti che sono pronti a caratterizzare la Città bianca nei mesi più fibrillanti dell’anno. Il calendario ufficiale è in allestimento, intanto nella mattinata di ieri con una conferenza stampa tenutasi presso Palazzo San Francesco, il neo sindaco di Ostuni, Guglielmo Cavallo, ed il dottor Luca Nolasco, direttore scientifico della kermesse, hanno presentato la ventitreesima edizione della rassegna letteraria “Un’emozione chiamata libro 2019”. I libri, ma anche la musica ed il teatro, saranno i protagonisti di un evento lungo otto incontri, attesi nella suggestiva cornice del Chiostro di Palazzo San Francesco a partire dalla data inaugurale del 29 giugno e fino alla chiusura fissata il 27 agosto. Organizzata dai Settori Turismo e Cultura del Comune di Ostuni con il patrocinio della Regione Puglia e l’Università del Salento, in collaborazione con le Associazioni Culturali del Forum della società Civile, con il Presidio del Libro di Ostuni e con il progetto lettura “Io sono una persona libro” del Liceo Classico “A. Calamo di Ostuni, la manifestazione si aprirà sabato 29 giugno con “Casale canta Gaber”, celebrazione del teatro-canzone del “Signor G” affidata alla voce di Giulio Casale. Sabato 6 luglio Massimo Donà presenterà il libro “La filosofia dei Beatles”, mentre sabato 13 luglio Umberto Galimberti mostrerà “La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo”. Venerdì 19 luglio Andrea Lucisano animerà lo spettacolo teatrale dedicato ai bambini “La volpe Sophia: avventure tra il bosco e la realtà”, a chiudere il mese di luglio, sabato 27, sarà invece la scrittrice Valentina D’Urbano con “Isole di Neve”. Le prime due date agostane si caratterizzeranno per un doppio appuntamento: sabato 10, Pamela Spinelli presenterà “Tranquilla”, seguita dal concerto di Claudio Prima ed il progetto SE'.ME. ; domenica 18, la scrittrice Gabriella Genisi svelerà i particolari di  “Pizzica amara”, prima del concerto di Hasa e Mazzotta, che presenteranno “Novilunio”. Ultimo appuntamento in rassegna quello di martedì 27 agosto con Stefano Benni ed il libro “Dancing Paradiso”.

Congratulandosi per il lavoro svolto finora dalla gestione commissariale e dagli uffici comunali, il sindaco Cavallo ha spiegato: «Mi sembra un programma all’altezza della kermesse, sicuramente attirerà tante persone. Un evento non solo per i turisti ma per tutti: abbiamo il compito di rendere più bella l’estate e la Città anche per la permanenza degli ostunesi stessi con proposte che elevino il livello del dibattito». Il professor Nolasco ha aggiunto: «Si tratta di un programma ambizioso che punta sulla forte collaborazione territoriale, mirato a realizzare una manifestazione consolidata caratterizzata da ambizione di visibilità nazionale. Siamo contenti dell’operato delle realtà locali, abbiamo rispettato l’impianto classico, mettendo però in risalto come ogni appuntamento debba avere l’obiettivo di una riflessione critica. Dal programma si evince che c’è una perfetta parità di genere tra autori autrici artisti ed artiste, un elemento molto importante che riteniamo essere un valore aggiunto».

A margine della presentazione il primo cittadino ha presentato inoltre “In…Chiostro. Tracce di suoni e parole tra la Puglia ed il Mondo”, nuova rassegna di musica e teatro che per sei appuntamenti, dal 24 giugno e fino al 22 agosto, porterà nell’ordine, al Chiostro San Francesco, la Controrchestra, Arthur Miles, Paolo De Vita e Mimmo Mancini, I Farias, La Grande Orchestra Italiana e Giacomo James Caliolo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento: 17:29