Mola, panchine e alberi: al via i lavori di riqualificazione

Mola, panchine e alberi: al via i lavori di riqualificazione
3 Minuti di Lettura
Domenica 10 Aprile 2022, 18:52

Proseguono gli interventi di decoro urbano a Mola. Il giardiniere comunale, avviati i lavori in via Caracappa e sulle alberature di via Lungara Porto, è stato nei giorni scorsi impegnato nella rasatura del prato di piazza degli Eroi. «A tal proposito – spiega il sindaco Giuseppe Colonna - informo che nelle prossime settimane proseguiremo con le attività di sistemazione delle panchine danneggiate, oltre che dotare le aiuole di apposita segnaletica, al fine di sensibilizzare ed evitare il consueto malcostume di alcuni padroni dei nostri amici a 4 zampe che scambiano il prato come lettiera.

Il programma dei lavori 


I prossimi interventi di decoro urbano sono stati programmati in via Fleming, piazza XX Settembre e Lungomare Dalmazia, mentre la Navita è stata impegnata, questa settimana, nell’attività complementare di diserbo presso il quartiere Pirp Cerulli». Interventi di decoro urbano che si aggiungono a quelli di potatura degli alberi del lungomare Dalmazia, altra zona di passeggio dei molesi soprattutto nel periodo estivo. Su questo intervento, il sindaco spiega: «In vista dell’imminente stagione estiva, abbiamo voluto dare un nuovo volto al nostro lungomare per eccellenza. Potrebbero anche essere definiti interventi di routine, ma non sempre la routine è scontata. Il lungomare Dalmazia, così come gli altri interventi di cui parlavo in precedenza, rappresenta una cartolina importante per la nostra città e come tale meritava un bel restyling». Ma proprio sulla potatura degli alberi del lungomare si è accesa una polemica. In particolare, sul modo di effettuare la stessa potatura.

Emergenza degrado alla Fiera del Levante tra alberi crollati e viali nel dissesto


Il professor Bepi Ruggiero, agronomo e docente presso il dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, spiega: «Gli interventi di potatura straordinaria in atto in questi giorni a carico delle alberature di Tamerici situate sul lungomare di Mola, costituiscono una vera e propria devastazione ambientale in quanto gli alberi interessati sono di fatto martirizzati senza alcuna motivazione tecnica. Il periodo (fine marzo) è del tutto errato in quanto gli alberi erano già in fase di germogliazione, avevano iniziato a produrre la propria chioma verde a seguito di un risveglio avviato nei mesi precedenti quale risultato di un equilibrio dinamico tra parte ipogea (radici) e porzione epigea (chioma). Altra considerazione riguarda la tecnica di potatura utilizzata. Si tratta di una capitozzatura che consiste nel taglio dei rami principali, rispettandone solo le porzioni basali, e nella rimozione quasi totale della chioma. È ormai una pratica quasi disconosciuta dalle tecniche di manutenzione del verde poichè devastante e compromette la vita e lo sviluppo della pianta». 
D. Dic.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA