Bonus trasporti, come richiederlo, a chi spetta, come funziona e quante volte si può chiedere: le faq

Chi è interessato può presentare la domanda per sé o per conto di un minore. Per accedere al sito è necessario avere lo SPID o carta d’identità elettronica

Bonus trasporti, come richiederlo, a chi spetta, come funziona e quante volte si può chiedere: le faq
Bonus trasporti, come richiederlo, a chi spetta, come funziona e quante volte si può chiedere: le faq
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Settembre 2022, 08:46

Mancano pochi giorni al bonus trasporti, la nuova misura decisa dal Governo Draghi per aiutare le famiglie visto l'aumento dei prezzi di gas e benzina. Dal primo settembre si potrà richiedere, ma bisogna soddisfare alcuni requisiti per poterlo ottenere. L'aiuto economico è di 60 euro mensili ed è stata introdotta nel Decreto Aiuti, che ha previsto un fondo ad hoc di 79 milioni di euro, poi rimpinguato dal Decreto Aiuti Bis con ulteriori 101 milioni di euro per l’anno 2022.

Trasporto pubblico, le associazioni di settore: modificare le modalità di utilizzo del "bonus trasporti"

Bonus trasporti, a chi spetta

Il bonus 60 euro per abbonamenti ai trasporti pubblici spetta a tutti i cittadini che usufruiscono di tali servizi. C'è però una condizione. L’agevolazione è riconosciuta esclusivamente in favore delle persone fisiche che rispettano i seguenti requisiti: nell’anno 2021, hanno dichiarato un reddito personale ai fini IRPEF inferiore ai 35.000 euro. La persona che richiede il bonus dovrà inoltre avere già attivi un abbonamento o deve sottoscriverlo.

Per quali abbonamenti è valido

Il voucher mensile spetta per un solo abbonamento annuale, mensile e per più mensilità. Misura che ha scatenato le associazioni. In cima alle richieste di Agens, Anav e Asstra, c'è quella di circoscrivere l'utilizzo del bonus ai soli abbonamenti annuali perché, comprendendo nel beneficio anche quelli di breve durata, come i mensili, si generano «inevitabilmente dei danni alle campagne abbonamenti degli operatori» oltre a non innescare «particolari effetti positivi sul contenimento dell'uso dell'auto privata».

 

Come richiederlo

Bisogna collegarsi alla piattaforma informatica “www.bonustrasporti.lavoro.gov.it” per richiedere il bonus trasporto pubblico da 60 euro. Chi è interessato può presentare la domanda per sé o per conto di un minore. Per accedere al sito è necessario avere lo SPID o carta d’identità elettronica.

Si procederà poi alla fase di registrazione in cui sarà chiesto: 

  • nome, cognome, codice fiscale del beneficiario;
     
  • nel caso in cui il beneficiario sia minore, il richiedente, assieme al proprio codice fiscale, deve anche attestare che il minore sia fiscalmente a suo carico;
     
  • reddito complessivo del beneficiario conseguito nell’anno di imposta 2021 non superiore a 35.000 euro. Nel caso in cui il beneficiario sia minore, tale requisito deve sussistere in relazione al minore beneficiario del buono, a prescindere dal reddito del richiedente.

Come funziona e quante volte si può richiedere

L’acquisto dell’abbonamento deve essere fatto entro il 31 dicembre 2022. Il bonus dovrà essere utilizzato entro il mese in cui è stato emesso. Sarà nominativo e utilizzabile per l'acquisto di un solo abbonamento annuale o mensile durante il mese in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA