Coltivazione e spaccio: incensurato 30enne finisce ai domiciliari

Sabato 23 Ottobre 2021
Foto d'archivio

Incensurato finisce ai domiciliari: aveva messo in piedi una vera e propria piantagione di marijuana. Ma è stato arrestato dai carabinieri.

Gli appostamenti e l'arresto

I carabinieri della Sezione Operativa di Taranto hanno arrestato un 30enne incensurato residente nella borgata di Talsano che aveva messo in piedi una fiorente attività di coltivazione e spaccio di marijuana. I militari, dopo giorni di appostamento, ha fatto irruzione nell'appartamento del giovane rinvenendo una grande quantità di marijuana di cui parte già essiccata e conservata in barattoli e in parte stesa ad asciugare, nonché diverse piante di marijuana, per un totale di 3,7 kg di sostanza stupefacente.

Nel corso della perquisizione, i carabinieri hanno anche sequestrato 5590 euro in contanti e materiali utili alla preparazione e confezionamento delle dosi. Il 30enne, su disposizione dell'autorità Ggiudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in un'altra abitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA