Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Più di 50mila visitatori, chiude col botto la fiera "Externa"

Più di 50mila visitatori, chiude col botto la fiera "Externa"
3 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Aprile 2022, 19:39

Più di 50mila presenze: chiude con il botto Externa, la Fiera Nazionale dell’arredo degli spazi esterni svoltasi per la prima volta presso i padiglioni della Fiera del Levante di Bari dal 21 al 25 aprile scorsi. 

Expolevante, oltre 50mila visitatori a Bari: «Pronti per la Campionaria»

Gli archistar


EXTERNA deve il suo grande successo, anche all’iconico ring di “Fede per l’Architettura”, capace di ospitare tavoli di lavoro di livello mondiale grazie all’intervento di ArchiStar riconosciuti in tutto il pianeta, da Fabio Novembre che ha tagliato il nastro ed aperto l’edizione 2022 della Fiera Nazionale dell’arredo degli spazi esterni, a Italo Rota, da Mario Cucinella ad Irina Chun, a dulcis in fundo Stefano Boeri, tanto per citare solo alcuni ospiti.

L'intervista/Novembre: «La cura dei luoghi come patrimonio»

La soddisfazione del Ceo Garrisi

Soddisfatto il Ceo e Founder di EXTERNA Corrado Garrisi, già al lavoro per l’edizione 2023. “Quella appena conclusasi - dice -  è stata una edizione importante che ha di fatto segnato la riprese di un è percorso virtuoso, creativo e lungimirante, dopo due anni di stop legato alla pandemia. EXTERNA, è oramai diventato un luogo creativo di sinergie, incontri e soprattutto di business per tutti gli addetti al mondo dell’outdoor che comprende l’arredo da esterno, le coperture, le piscine, le spa, i rivestimenti, i materiali e le soluzioni edili per l’esterno, l’illuminotecnica, il verde ed i giardini, gli arredi e le attrezzature per gli stabilimenti balneari, gli infissi, il verde pubblico attrezzato, l’arredo urbano e tutte le aziende che operano in un mondo di settori collegati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA