Gallipoli, una notte di controlli: denunce e patenti ritirate per guida sotto l’effetto di alcol

Gallipoli, una notte di controlli: denunce e patenti ritirate per guida sotto l’effetto di alcol
di Rita DE BERNART
3 Minuti di Lettura
Sabato 6 Agosto 2022, 09:12 - Ultimo aggiornamento: 09:19

Operazione “All night long”, denunce e patenti ritirate per guida sotto l’effetto di alcol. A Gallipoli lo scorso giovedì sera 11 pattuglie dei Carabinieri hanno presidiato il territorio fino all’alba, in un’azione coordinata di monitoraggio e prevenzione anche con altre forze dell’ordine, secondo il piano della Prefettura. Decine i controlli effettuati alle auto in circolazione e nelle zone delle manifestazioni. “All night long” è il nome con cui è stata definita l’operazione dei carabinieri della Compagnia di Gallipoli con la collaborazione del personale della Compagnia di intervento operativo di Vibo Valentia del 14° Battaglione carabinieri Calabria, e coordinata dal Comando Provinciale di Lecce che hanno eseguito un servizio coordinato di presidio del territorio.

A coordinare le operazioni sul posto, e ad effettuare le verifiche insieme ai suoi uomini, il Capitano del locale comando Beatrice Casamassa. Questi i numeri più rilevanti della lunga notte: quattro denunce, sedici persone segnalate al Prefetto per uso non terapeutico di sostanze stuepfacenti e 65 sanzioni per violazioni al Codice della Strada.

 

Sono stati tre gli automobilisti denunciati per guida in stato di ebrezza alcolica o per essersi rifiutati di sottoporsi all’accertamento dell’alcoltest. Il clou dell’estate è iniziato infatti proprio giovedi 4  nella cittadina jonica dove, solo per la partecipazione agli eventi organizzati sono transitate migliaia di persone, giovani e giovanissimi soprattutto, giunti da tutta la Puglia e da altre regioni per assistere ai due eventi, tra i più attesi della stagione: Blanco al Parco Gondar e Bob Sinclar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA