Il cane lupo l'azzanna alla gola e le recide le corde vocali: i medici di Lecce salvano una bambina di 11 anni

Lunedì 29 Marzo 2021

È tornata a casa la bambina di 11 anni azzannata al collo da un cane lupo cecoslovacco: circa un mese in ospedale che la piccola era stata morsa lo scorso 27 febbraio in una casa di Cannole, in provincia di Lecce. Grazie a un raro e complesso intervento chirurgico di ricostruzione della laringe e delle corde vocali eseguito dall’équipe Otorinolaringoiatria del Vito Fazzi di Lecce la piccola sta riprendendo gradualmente la sua vita di tutti i giorni.

L'INTERVENTO

L’intervento è stato eseguito in emergenza quando la bambina, soccorsa dal 118 dopo l'aggressione, era stata presa in carico dal reparto di Rianimazione  diretto dal primario Giuseppe Pulito e poi trasferita in sala operatoria. L’equipe chirurgica di Otorinolaringoiatra diretta dal primario Antonio Palumbo sottopose la bambina a tracheotomia d’urgenza per permetterne la respirazione e provvedendo alla ricostruzione della laringe e delle corde vocali con tecnica microchirurgica. L’intervento, durato circa 3 ore, è risultato estremamente complesso sia perché eseguito su laringe e corde vocali di una 11enne sia per la demolizione subita dall’organo della voce dalla forza della mandibola del cane.

La bambina aveva ripreso gradualmente a mangiare e successivamente anche a parlare. Poi le dimissioni dall’ospedale leccese.

Ultimo aggiornamento: 16:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA