Centro storico chiuso al traffico: spazio ai pedoni

Corso Garibaldi chiuso al traffico
Corso Garibaldi chiuso al traffico
4 Minuti di Lettura
Martedì 7 Giugno 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 07:26

Torna anche quest’estate la chiusura al traffico del centro storico di Brindisi. Tutti i dettagli del nuovo provvedimento saranno annunciati questa mattina in conferenza stampa ma la sostanza non dovrebbe cambiare rispetto agli anni passati. L’idea di base è quella di “pedonalizzare” il centro, ed in particolare i corsi Roma e Garibaldi, dalle 20.30 fino alle 2 di notte, tutti i giorni fino al prossimo 30 settembre.

Le aree off limits

I percorsi interessati dovrebbero essere in linea di massima gli stessi dello scorso anno: corso Roma, a partire dall’altezza di via Conserva, e tutto corso Garibaldi e via Santi. Parcheggio e sosta saranno consentiti solo ai residenti, i quali sino al 30 giugno potranno utilizzare i pass di cui sono attualmente in possesso, dopo di ché dovranno munirsi di pass appositi che potranno richiedere on line, proprio come accaduto nell’estate 2021. Sarà nuovamente disponibile anche il parcheggio della scuola Salvemini. A parte i corsi principali, le vie interessate dall’ordinanza dovrebbero essere: tratto di corso Roma compreso tra la via Conserva e la piazza del Popolo e sul corso Garibaldi, piazza Matteotti, via Santi, via Casimiro, via Palma, largo della Concordia, via Duomo, vico Seminario, via Dè Muscettola, Via San Nicolicchio, via Assennato, via dei de Balzo, vico Tarantafilo, via Colonne, piazza Dante, via Tarantini, piazza della Zecca, piazza Duomo, via Montenegro, via De Leo, vico De Dominicis, vico De Moricino, piazza Santa Teresa (ad esclusione del tratto compreso tra la via Ercole Brindisino e la via Dè Vavotici), via Santa Teresa.

La sosta

Nei parcheggi esistenti su corso Garibaldi sarà consentita la sosta previo pagamento con tariffazione di 1 euro la prima ora e 2 euro ad ora per le successive, dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 20 dal lunedì al sabato, esclusi i festivi, non sono validi i pass per residenti e domiciliati e tutti gli abbonamenti previsti dal Piano della sosta. Su piazza Cairoli dovrebbe essere nuovamente soppresso il divieto di fermata ad eccezione di quello esistente sul tratto stradale compreso tra via Cappellini e corso Umberto (direzione stazione ferroviaria) aperto a tutto il traffico veicolare, istituendo il parcheggio parallelamente al senso di marcia lato destro previo pagamento con tariffazione di 1 euro ad ora o frazione dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 21 dal lunedì al sabato, escluso i festivi, sono validi i pass per residenti e domiciliati e tutti gli abbonamenti. A titolo gratuito, invece, le aree di parcheggio all’interno del piazzale della scuola “Salvemini” e della palestra Galiano, dalle 18 alle 3 di ogni giorno, sempre fino al 30 settembre. Rispetto alla scorso anno, si aggiunge il parcheggio dell’ex collegio navale “Tommaseo” che, nelle intenzioni del Comune, dovrebbe consentire di raggiungere il centro grazie al potenziamento della motobarca, in particolare della fermata del Villaggio pescatori.

La motobarca

In servizio, infatti, sarà raddoppiato. La prima linea collegherà la banchina Montenegro con il Villaggio pescatori, la seconda collegherà la banchina Montenegro con la banchina Ammiraglio Millo, al Casale. A partire dalle 23, poi, una motobarca effettuerà le due fermate del Casale (Ammiraglio Millo e Monumento al marinaio) per lo scarico. Tutto questo solo dal venerdì alla domenica. Un servizio immaginato come collegamento “intermodale”. Peccato che il parcheggio dell’ex collegio navale sia troppo distante dalla fermata del Villaggio pescatori, soprattutto di giorno e con il sole cocente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA