Teleperformance, il progetto del call center per i dipendenti di Taranto. Così si può conciliare lavoro e famiglia

La sede tarantina di Teleperformance
La sede tarantina di Teleperformance
3 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Luglio 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 07:34

Conciliare lavoro e famiglia si può. Arriva il progetto di Teleperformance dedicato alle donne. Percorsi formativi per agevolare il rientro in azienda di lavoratori costretti a lunghi periodi di assenza dal lavoro  per assistere genitori o familiari anziani. E soprattutto le mamme per fare in modo che le assenze per maternità non influiscano sul percorso professionale. Questa la nuova frontiera disegnata dal nuovo piano targato “Teleperformance” dedicato a tutto il personale, e in particolare alle donne, anche alla luce dell’elevato numero di dipendenti donne presenti nell’organico aziendale del call center di Taranto.

La filosofia


«Teleperformance Italia - si legge nella presentazione del piano - continua il suo percorso per costruire un ambiente di lavoro sempre più a misura di dipendente e sempre più attento al suo benessere. Una filosofia che mira a motivare le proprie risorse e renderle orgogliose della propria azienda. La strada fatta fino ad oggi - spiegano dall’azienda - è già caratterizzata da numerose iniziative che pongono al centro il lavoratore e le sue esigenze, sia professionali sia personali. In questa ottica, l’impegno aziendale è ribadito attraverso il nuovo progetto “In Welfare” che mira ad un sempre maggiore equilibrio tra vita professionale e vita personale e a promuovere e garantire il benessere biopsicosociale del lavoratore».

Organico al femminile

Il nuovo piano welfare di Teleperformance è realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le politiche della famiglia nell’ambito dell’Avviso “#Conciliamo”, e nasce innanzitutto dal preventivo confronto con i dipendenti, avviato per far emergere le necessità al fine di realizzare un piano progettuale in linea con i desiderata delle proprie risorse. La proposta progettuale, ammessa a finanziamento, della durata di 24 mesi, prevede diverse iniziative con beneficiari i lavoratori delle sedi di Fiumicino e Taranto. Nei due stabilimenti l’organico è composta per circa il 75% da donne, con un’età media di 43 anni, che si rapporta alla cura e dei figli ma anche di genitori anziani.
«Per supportare l’incremento dell’occupazione femminile - spiegano dall’azienda - Teleperformance Italia prevede molteplici attività, soprattutto formative, per accompagnare le donne lavoratrici durante il loro percorso professionale e durante il reinserimento in azienda dopo la maternità o a seguito di lunghi periodi di assenza dovuti a malattia. Ma non finisce qui. Tante altre iniziative ed eventi formativi saranno incentrati sulla promozione di uno stile di vita salutare, sulla prevenzione delle malattie oltre a contributi e rimborsi per spese mediche e checkup sia per gli stessi dipendenti sia per i loro familiari.

Il percorso precedente

Si conferma- conclude l’azienda - l’impegno e la volontà di mettere al centro le persone, garantendo un ambiente lavorativo d’eccellenza attento alle necessità personali e familiari, come riconosciuto dalle certificazioni Great Place to Work 2021 e Best Workplaces for Women 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA