Cinque feriti per i botti, un ragazzo rischia di perdere un testicolo

Cinque feriti per i botti, un ragazzo rischia di perdere un testicolo
Cinque feriti per i botti di Capodanno a Taranto e provincia. Il più grave a Martina Franca con un ragazzo che rischia di perdere un testicolo a causa dell'esplosione di un petardo che ha raccolto in strada. Questo il primissimo bilancio dei festeggiamenti in riva allo Jonio per salutare l'arrivo del nuovo anno. Alla mezzanotte, infatti, soprattutto nel capoluogo si è scatenata una vera e propria battaglia con boati fragorosi e giochi pirotecnici che hanno illuminato le strade. Purtroppo non sono mancati i feriti, anche se fortunatamente in larga parte per le vittime si tratta di conseguenze contenute. Il caso più grave, come accennato, a Martina Franca, dove un ragazzo di trent'anni è rimasto ferito dall'esplosione di un petardo inesploso raccolto in strada. Il malcapitato ha afferrato il petardo che proprio in quel momento è esploso proprio all'altezza dell'inguine. Il giovane è stato soccorso ed è stato condotto all'ospedale Santissima Annunziata. Alla luce delle sue condizioni, i medici ne hanno disposto il trasferimento al reparto grandi ustionati dell'ospedale di Brindisi. La vittima rischia l'asportazione di un testicolo. 
Gli altri quattro feriti si sono registrati a Taranto, tre, e uno a Ginosa. Per loro prognosi comprese tra i cinque e i dieci giorni. Non sono mancati, inoltre, i consueti e deprecabili atti di inciviltà. Nel capoluogo alcune strade sono state letteralmente invase dai rifiuti lanciati dai balconi, mentre i teppisti del Capodanno hanno dato fuoco a diversi cassonetti della spazzatura e danneggiato auto parcheggiate in strada.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 1 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 16:50