Puglia, strade da bollino nero: traffico e code all'ingresso delle città turistiche

Puglia, strade da bollino nero: traffico e code all'ingresso delle città turistiche
3 Minuti di Lettura
Sabato 7 Agosto 2021, 18:06 - Ultimo aggiornamento: 8 Agosto, 15:59

Gli italiani tornano a viaggiare. E la maggior parte scelgono le regioni del sud che uniscono mare, arte e relax per una estate post lockdown. Nel sabato prima della settimana di ferragosto - oggi 7 agosto 2021 è l'unico weekend da bollino nero per il traffico intenso dell'estate 2021 - si registrano file in ingresso delle città di Puglia con auto incolonnate e traffico a passo d'uomo pe ril primo vero esodo del 2021.

Autostrade prese d'assalto in particolare la A14 con automobilisti alle prese con viaggi interminabili. La pandemia ha fatto dimenticare le partenze intelligenti: il dubbio dei possibili spostamenti ha fatto concentrare i viaggi tutti nella settimana storicamente più ambita per chi è in ferie. Secondo l'indagine di Coldiretti/Ixè oltre 4 italiani adulti su 10 (41%)  quest'anno hanno scelto il mese di agosto per andare in vacanza con la risalita dei contagi e l'entrata in vigore del green pass

L'indagine di Coldiretti/Ixé

Da una analisi Coldiretti/Ixè, diffusa in occasione del primo weekend di partenze da bollino rosso dell’estate, sono 20,8 milioni gli italiani in viaggio per concedersi almeno un giorno di vacanza fuori casa nel mese di agosto dell’estate 2021, in leggero calo rispetto allo scorso anno (-1%).  A pesare sono nell’ordine la paura del diffondersi della variante delta, le difficoltà economiche e i timori per il futuro e di conseguenza – sottolinea la Coldiretti – rispetto all’agosto del 2019, prima della pandemia, si registrano circa 3 milioni di vacanzieri italiani in meno. Mancano però all'appello circa 4 milioni di turisti stranieri con i pernottamenti dall’estero praticamente dimezzati rispetto allo stesso periodo prima della pandemia, con la ripresa dei contagi e le limitazioni ai viaggi. 

LEGGI ANCHE: È una Puglia da sold out. Agosto col pienone e si rivedono gli stranieri

Le mete turistiche 

Un italiano su 3 - il 32% degli intervistati - un po' per paura un po' per incertezza sugli spostamenti ha scelto una metà vicino casa, all’interno della propria regione di residenza; insomma ferie di prossimità alla riscoperta delle bellezze sotto casa.

Tra le mete turistiche per eccellenza, le località marine. La spiaggia – spiega Coldiretti – resta la meta preferita sebbene la preoccupazione degli assembramenti ha fatto crescere il turismo in montagna e la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane. Fanno eccezione le località turistiche di Puglia: tra le più gettonate sono quelle del Salento a cominciare da Gallipoli, località dello Ionio scelta per lo più da un turismo giovanile che cerca locali e divertimento. Numeri in salita anche per la Porta d'Oriente, Otranto è la meta turistica che piace maggiormente alle famiglie e può contare sulla presenza di numerosi villaggi che per la settimana di Ferragosto segnano il tutto esaurito. 

Bene anche Polignano a Mare e la zona del Gargano con Vieste, Rodi Garganico. E poi ci sono le Tremiti. 

LEGGI ANCHE: Bandiere blu, in Puglia premiate 17 località: l'elenco completo. Nel Salento, fuori Castro, entra Nardò: è la prima volta

Ma la Puglia è anche terra di borghi e scrigno di arte, tradizione e relax nell'entroterra unendo la ricerca del buon cibo e il vino locali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA