Covid, primi segnali positivi: cala la pressione sulle Terapie intensive. Ma ancora troppi posti letto occupati: il tasso è del 44%

Covid, primi segnali positivi: cala la pressione sulle Terapie intensive. Ma ancora troppi posti letto occupati: il tasso è del 44%
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 21 Aprile 2021, 12:10 - Ultimo aggiornamento: 19:54

Piccoli segnali positivi. Il Covid potrebbe aver iniziato a rallentare la sua morsa sulla Puglia, stando ai dati raccolti e diffusi dall'Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. E' scesa di ben cinque punti percentuali, infatti - pur restando nettamente sopra i livelli di soglia massima stabiliti dal ministero della Salute - la pressione sulle Terapie intensive degli ospedali. L'occupazione dei posti letto di questi reparti, infatti, è calata dal 49% toccato nei giorni scorsi al 44%, 14 punti sopra la soglia del 30, alla quale corrisponde il livello di allerta. E’ la prima sensibile riduzione dallo scorso 10 aprile.

La pressione sui reparti

Non è cambiata, invece, la situazione registrata nei reparti di Malattie infettive e Pneumologia: secondo l'ultima rilevazione dell’Agenzia, il tasso di occupazione dei posti letto in questi particolari reparti Covid è fermo ancora al 50%, 10 punti sopra la soglia critica. Un dato che non accenna a modificarsi da ormai 20 giorni a questa parte.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA