Semina il panico nelle stazioni di servizio, con tre rapine in due mesi: arrestato un 34enne

Carabinieri
Ha seminato il panico nel territorio a cavallo fra le due province, di Lecce e Brindisi, con numerose rapine. Poi questa mattina i carabinieri della compagnia di Campi salentina lo hanno arrestato. Si tratta di Stefano Pesimena, classe 85, originario di San Pietro Vernotico, ma residente a Trepuzzi e pregiudicato.
 

L'uomo era stato già arrestato lo scorso marzo, in flagranza di reato, per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale: era, infatti, stato fermato a bordo di un'auto rapinata il mese precedente a San Pietro Vernotico e, beccato, aveva tentato la fuga a piedi nelle campagne, aggredendo poi uno dei militari che lo inseguiva. In seguito, i carabinieri hanno acquisito elementi a carico di Pesimena e relativi a due rapine avvenute sempre a San Pietro vernotico: una il 18 gennaio alla stazione di rifornimento Camer sulla provinciale 86 e l'altra a febbraio, nella stessa stazione, peraltro colpendo violentemente uno dei dipendenti e rubandogli l'auto per la fuga.
L'uomo si sarebbe reso colpevole anche della rapina ai danni dell'area di servizio Salento Oil, sulla statale Lecce-Brindisi. A bordo di una Volvo, sarebbe poi fuggito con il bottino.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 17 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:28