Otranto, torna il Sea Cloud: l'antico veliero incanta i bagnanti

Otranto, torna il Sea Cloud: l'antico veliero incanta i bagnanti
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Agosto 2022, 18:48 - Ultimo aggiornamento: 20:02

Il Sea Cloud torna ad Otranto e dà spettacolo con le sue manovre sia di giorno che di notte. Il Sea Cloud è stato per anni il più grande veliero al mondo, poi è stato superato dal mega yacht A dell'oligarca russo Andrey Melnichenko (che è sotto sequestro dallo scorso marzo nell'ambito delle sanzioni dopo lo scoppio della guerra in Ucraina).

Le mini crociere vip

Quindi è tornato ad essere il più grande veliero in circolazione. È ad Otranto perché incluso nel programma delle mini crociere per miliardari e qui fa tappa fissa da circa dieci anni. Ma è sempre uno spettacolo sia per la sua bellezza che per il suo fascino e la sua storia. Nasce come yacht privato (Hussar V) creato per filantropa americana Marjorie Merriweather Post nel 1931 dai cantieri Krupp. Copia il modello dei clipper americani, l’ultima evoluzione, spettacolare, dei velieri di linea. Diviene poi nave meteorologica per la Guardia Costiera degli Stati Uniti e la Marina degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale. Seguendo lo spirito della sua proprietaria, fu la prima nave militare interraziale degli Usa dai tempi della Guerra Civile americana. Dopo la guerra, il Sea Cloud ritorna ai suoi legittimi proprietari e diventa uno yacht privato per miliardari statunitensi e poi lo yatch presidenziale della Repubblica Dominicana.

Dal '79 è una nave da crociera

Nel 1979 Sea Cloud diventa una nave da crociera. Oggi, la Sea Cloud Cruises lo utilizza per crociere magnifiche nel Mediterraneo, di quelle che non attraccano nei porti commerciali, ma in luoghi speciali come il porto vecchio di Malta, la rada di Dubrovnik ed il porto di Otranto. La tariffa low cost, si fa per dire, parte da 1.000 euro al giorno, ma se proprio dovete scegliere questo modo di vivere il mare, vi conviene prenotare una delle suite arredate con mobili dell’800 e dei primi del Novecento. Con il mare di maestrale, lo splendido veliero è uscito dalla baia del porto di Otranto per offrire ai suoi passeggeri la vista della costa dalle dune di Alimini fino al Faro di Palascìa. Con una maestria incredibile, l’equipaggio ha manovrato per una intera giornata in modo da evitare all’imbarcazione qualsiasi beccheggio e rollio, nonostante il mare agitato. Questo ha offerto ai numerosi turisti l’occasione per foto memorabili sulla spiaggia, con lo sfondo dell’antico veliero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA