Mille e una scuse per uscire di casa. «Devo per forza andare al bar»: denunciato

Giovedì 19 Marzo 2020 di Paola COLACI
Invece di restare a casa va a spasso, in auto, per le strade della città. E alla richiesta della polizia municipale di Tricase di chiarire i “giustificati motivi di necessità” che lo hanno spinto a lasciare il suo domicilio dapprima dichiara di essere in giro “per curiosità”. Poi tenta di giustificarsi sottolineando di dover “necessariamente andare al bar”, peraltro già chiuso da tempo. A finire nei guai, nei giorni scorsi, è stato un anziano cittadino tricasino denunciato a piede libero dagli agenti di polizia locale impegnati nei controlli finalizzati all’osservanza delle disposizioni per il contenimento del coronavirus.

Coronavirus, giro di vite sui controlli: 61 denunciati nel Salento; 3 a Taranto. Una denuncia a Lecce

Stessa sorte toccata a una donna che, individuata e controllata per strada, avrebbe sostenuto di doversi recare in farmacia per l’acquisto di un medicinale del quale, però, non solo non possedeva la ricetta medica ma non ricordava neppure il nome. Deferito a piede libero per violazione dell’art. 650 del Codice penale, infine, un giovane residente in un comune vicino che, invece di recarsi in un supermercato del suo paese per la spesa, aveva pensato bene raggiungere Tricase per gli acquisti. Denunciato, infine, un quarto soggetto individuato per strada senza valide ragioni. «L’impegno della polizia locale al servizio della comunità in questo difficile frangente continuerà a essere costante – sottolinea il comandante Angelo Lanzilotti – Chiediamo ai cittadini di attenersi alle disposizioni vigenti, evitando inutili assembramenti».

A TARANTO DENUNCIATI IN 6: GRUPPO IN PULLMAN DIRETTO FUORI CITTA'
Solo nella giornata di ieri, 6 cittadini sono stati denunciati perché non hanno potuto fornire entrambi, 5 di loro erano a bordo di un bus extraurbano che aveva richiesto l’intervento della Polizia Locale  di Taranto al terminal del porto mercantile. Nella stessa circostanza, altri due passeggeri hanno invece fornito una valida giustificazione alla loro presenza sul bus, diretto fuori città.
La Polizia Locale ha anche controllato 10 esercizi commerciali, senza riscontrare alcuna violazione, proseguendo con la diffusione di messaggi tramite gli altoparlanti dei mezzi di servizio, mirati a ricordare ai cittadini l’importanza di rimanere nel proprio domicilio.
  Ultimo aggiornamento: 12:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA