Elicottero precipitato, le ipotesi: maltempo e disorientamento spaziale. Così morì anche Kobe Bryant

Elicottero precipitato, le ipotesi: maltempo e disorientamento spaziale. Così morì anche Kobe Bryant
3 Minuti di Lettura
Domenica 6 Novembre 2022, 11:44 - Ultimo aggiornamento: 18:36

Il maltempo che può aver causato disorientamento spaziale, oppure un guasto tecnico. Queste le ipotesi su cui si indaga e che potrebbero essere state le cause della tragedia di Apricena: un elicottero precipitato al suolo e sette vittime. Morti i due piloti, una famiglia di turisti sloveni e un medico del 118 che era bordo per rientrare a Foggia.

Aperto un fascicolo di inchiesta per disastro aviatorio colposo, per ora contro ignoti. E il primo passo da fare è, appunto, quello di comprendere le cause, anche interogando la scatola nera.

Il disorientamento spaziale

Il disorientamento spaziale è un nemico inaspettato. Nebbia, il vento con una forza di 35 chilometri orari e l'acquazzone possono aver provocato quello che tecnicamente nel gergo dei cieli, si chiama disorientamento spaziale. Succede quando la via è persa perché c'è «una distorsione percettiva che alimenta false percezioni», spiega l'Aeronautica militare nella rivista Sicurezza del volo. Inatteso proprio come può essere successo all'Aw109 di cui mancano indizi sul percorso: nessuno dei siti di tracciamento dei voli pare sia stato in grado di disegnarlo dopo l'ultimo contatto a venti minuti dalle undici del mattino di ieri con la torre di controllo. Fu così che si schiantò l'elicottero su cui viaggiava la stella dei Lakers, il cestista Kobe Bryant.

© RIPRODUZIONE RISERVATA