Rogo nel "ghetto" dei braccianti: cinque baracche distrutte dalle fiamme

Lunedì 20 Dicembre 2021

Fortunatamente questa volta non si registrano né morti né feriti. Un rogo ha distrutto cinque baracche nel ghetto di Foggia, a Borgo Mezzanone a distanza di pochi giorni dalla tragedia di Stornara in cui persero la vura due fratellini. 

Fiamme nella notte: scoppia anche una bombola di gas

Cinque baracche del ghetto di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, dove vivono circa 2.000 braccianti soprattutto nordafricani, sono state distrutte da un incendio divampato all'interno dell'insediamento spontaneo sorto a pochi chilometri da Foggia. Il rogo ha provocato anche l'esplosione di una bombola di gpl. Non ci sono feriti.

Sul posto hanno operato i vigili del fuoco che, dopo aver spento l'incendio, hanno avviato accertamenti tecnici per risalire all'origine del rogo. Nei giorni scorsi nella baraccopoli di Stornara (Foggia), nel rogo di una baracca provocato da un braciere rudimentale alimentato a legna, sono morti due fratellini bulgari di 2 e 4 anni.

Foggia, incendio nel campo nomadi: morti due fratellini, una bambina di 2 anni e un bimbo di 4

Ultimo aggiornamento: 18:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA