Foggia, incendio nel campo nomadi: morti due fratellini, una bambina di 2 anni e un bimbo di 4

I due fratellini sarebbero morti nel sonno

Foggia, incendio nel campo nomadi: morti una bambina di 4 anni e un bimbo di 2
Foggia, incendio nel campo nomadi: morti una bambina di 4 anni e un bimbo di 2
3 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Dicembre 2021, 10:58 - Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre, 11:29

Dramma questa mattina intorno alle 9 nel piccolo comune di Stornara in provincia di Foggia. A seguito di un incendio in un campo nomadi che ha completamente distrutto alcune baracche i vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia hanno dovuto affrontare una drammatica scoperta: rinvenire i corpi carbonizzati di due piccoli, una bambina di 2 anni e un maschietto di 4 anni.

Sono due fratellini di 2 e 4 anni le vittime del rogo divampato nel campo rom. Pare che i piccoli fossero a letto al momento del rogo. Le vittime sono di nazionalità bulgara: il maschietto aveva 4 anni, la sorellina 2. La loro famiglia occupava un modulo abitativo suddiviso in quattro sezioni. Quello di Stronara è uno dei più grandi insediamenti abitativi dei rom con circa mille presenze, prevalentemente cittadini bulgari.

Dalla direzione regionale del corpo sul posto è stato inviato anche il nucleo investigativo per cercare di risalire alle cause dell’incendio.

Le possibili cause

Sarebbe divampato da un braciere a legna ricavato nei bidoni usati per conservare l'olio il rogo che ha provocato la morte dei due fratellini. Sarebbe questa la prima ipotesi al vaglio dei vigili del fuoco. Sul posto sono giunti il prefetto di Foggia, Carmine Esposito, e il pm di turno, Roberta Bray, che ha avviato un'indagine. I corpi dei due bambini sarebbero carbonizzati.

La testimonianza

«Il padre era andato a lavorare in campagna mentre la mamma era andata in bagno. Quando la donna è tornata ha trovato la baracca in fiamme». Così il racconto di Rosaria, una donna romena che vive da sei mesi nel campo rom di Stornara (Foggia) dove questa mattina due fratellini di 2 e 4 anni sono morti nell'incendio divampato in una baracca. «I bambini dormivano - dice la donna -. Quando la mamma è tornata ha visto le fiamme».

Genitori ascoltati in caserma

I genitori dei due fratellini bulgari hanno 21 anni lei, 33 lui. Sono stati portati nella caserma dei carabinieri di Cerignola per essere ascoltati a sommarie informazioni al fine di ricostruire la dinamica della tragedia. Nella baracca distrutta dalle fiamme sono al lavoro per i rilievi i carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche

© RIPRODUZIONE RISERVATA