Rissa fra migranti: sassaiola, baracche in fiamme e tre feriti. Uno è grave

Domenica 2 Agosto 2020
Baracche bruciate e tre feriti, di cui uno gravemente: è questo il bilancio della furiosa rissa scatenatasi nel ghetto di Borzo Mezzanone, in provincia di Foggia, fra migranti di nazionalità diversa. Feriti due cittadini gambiani e un senegalese, quest'ultimo in modo grave: è stato infatti trasportato all'ospedale “Riuniti" per ferite e traumi all'addome e al volto. 

Incendio nella baraccopoli: muore un migrante. E' la quarta vittima in pochi mesi
Incendio nella baraccopoli dei migranti irregolari: quattro feriti, grave un 22enne

La rissa è scattata poco prima delle 22, fra senegalesi e ghanesi da un lato e gambiani dall'altro. Alcuni di loro hanno appiccato fuoco alle baracche dell'insediamento abusivo, fuoco per domare il quale sono intervenuti i caschi rossi del distaccamento locale. Le sei squadre dei vigili del fuoco richiamate sul posto hanno dovuto lavorare nonostante la sassaiola che, nel frattempo - come riferiscono fonti di polizia - scatenatasi fra i residenti dell'area. Sono al lavoro polizia e carabinieri per accertare le cause che hanno scatenato la rissa.

L’ultimo incendio nella baraccopoli abusiva risale allo scorso 12 giugno quando perse la vita, avvolto tra le fiamme del suo alloggio di fortuna, un senegalese di 37 anni.  Ultimo aggiornamento: 12:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA