L'inseguimento finisce con un tamponamento: in ospedale due poliziotti

Il luogo in cui è avvenuto l'impatto tra l'auto e la volante della polizia
di Salvatore MORELLI
Si è concluso con una tamponamento tra un'auto della polizia e una Fiat 500 X rubata (con tre giovani a bordo) un pericoloso inseguimento per le strade del quartiere Commenda, ed esattamente tra le palazzine popolari che circondano il vecchio mercato di Piazza Santa Maria Ausiliatrice. Tutto è accaduto ieri pomriggio. L'impatto, così forte da provocare lo scoppio degli air-bag all'interno dalla Fiat 500, è avvenuto su un marciapiede di via Carlo Cattaneo dove i tre ladri, dopo aver lasciato l'auto, hanno tentato la fuga a piedi. Due di loro sono riusciti a darsela a gambe levate per le strade che si perdono verso via Palmiro Togliatti e il quartiere Santa Chiara, mentre il terzo è stato bloccato da due agenti e condotto in questura per gli accertamenti.
In seguito all'incidente, avvenuto tra il frontale della volante e la parte posteriore dell'utilitaria, per i due poliziotti (supportati da altri colleghi dopo l'allarme lanciato via radio alla sala operativa della Questura) è stato necessario l'intervento di un'ambulanza del 118 per essere trasportati presso il Pronto soccorso dell'ospedale Perrino. I due poliziotti sono stati quindi visitati dai medici e sottoposti a degli accertamenti diagnostici. Sono feriti ma per fortuna le loro condizioni sono soddisfacenti.
Il giovane fermato, una volta identificato, è stato invece accompagnato presso gli uffici della Sezione volanti ed interrogato su quanto accaduto. Non si esclude che il terzetto di ragazzi sia formato da brindisini e che l'auto (immatricolata da pochi mesi e risultata rubata) avesse a bordo un impianto satellitare.
Verifiche sono condotte dalla polizia, impegnata in controlli specifici per ricostruire i dettagli di questa storia. Per fortuna, durante il rocambolesco inseguimento, reso pericoloso dall'asfalto bagnato a causa della pioggia, non si sono verificati altri incidenti: la pattuglia è infatti riuscita a tallonare l'auto in fuga senza mettere in pericolo altri automobilisti e passanti, non poco meravigliati quando hanno visto sfrecciare le due auto tra le piccole strade che circondano via Carnia e via Sabina, prima di sbucare in via Carlo Cattaneo, luogo dell'incidente.
Qualche isolato prima, l'inseguimento è iniziato per le strade del quartiere Commenda quando la Fiat 500 X con a bordo tre persone non si è fermata all'alt imposto dagli agenti. Il giovane alla guida, sorpreso dalla presenza di una volante, invece di accostare l'auto ha proseguito dando gas e in direzione del quartiere Santa Chiara. A quel punto, l'auto della polizia ha iniziato a tallonare la vettura in fuga cercando di evitare incidenti in quel tratto della Commenda dove il traffico era molto sostenuto a quell'ora, anche a causa della pioggia battente. Poi la svolta quando la Fiat 500 X ha imboccato le vie tra le palazzine popolari che conducono in via Carlo Cattaneo. Qui, infatti, prima che l'utilitaria iniziasse ad imboccare la strada che congiunge viale Palmiro Togliatti e via Villafranca, è entrata in collisione con l'equipaggio della Volante, che ha riportato vistosi danni sulla parte del motore, tra cui l'accartocciamento del cofano. Il terzetto ha approfittato della confusione per darsi alla fuga ma uno di loro è stato bloccato dai poliziotti e interrogato in questura.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 22 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 23-10-2018 09:21