Riceve in regalo i funghi raccolti da un amico: in ospedale dopo averli mangiati

Mercoledì 4 Dicembre 2019
CAROVIGNO – Quarto caso di intossicazione da funghi in provincia di Brindisi, dall’inizio della stagione. Si tratta di un 30enne di Carovigno, ricoverato in ospedale per intossicazione dopo aver mangiato i funghi raccolti da un amico nelle campagne della zona e ricevuti in regalo. I funghi sono stati consumati nella giornata di lunedì (2 dicembre). I problemi sono iniziati la mattina seguente, quando il 30enne ha cominciato ad accusare vomito e diarrea. Recatosi presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino, gli è stata diagnosticata un’intossicazione. Ilgiovane verrà tenuto sotto osservazione fin quando non si ristabilirà del tutto. Non sempre, però, i casi di intossicazione da funghi hanno esiti positivi. Per questo gli esperti dell’Asl rinnovano l’invito a non acquistare o accettare funghi raccolti da persone sprovviste del patentino rilasciato dalla stessa azienda sanitaria, dopo un corso. Su questo fronte sono impegnati i carabinieri Forestali, che come ogni anno, dall’inizio della stagione, hanno sanzionato numerose persone sorprese a raccogliere funghi, nonostante non avessero mai conseguito il patentino. Ultimo aggiornamento: 14:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA