Popolare di Bari, verso la chiusura di 94 filiali: insorgono i sindacati

Venerdì 8 Maggio 2020
Chiusura di 94 filiali in tutta Italia: è questo l'orizzonte delinato nel piano industriale redatto dal management della Banca popolare di Bari. Lo fanno sapere i sindacati Fabi, First/Cisl, Fisac/Cgil, Uilca, Unisin riferendo i contenuti del secondo incontro in videoconferenza avuto con l’azienda.

Stando a quanto riferito, in Emilia-Romagna e Veneto verrebbero chiuse 5 filiali su 5, in Lombardia 4 su 5, in Calabria 6 su 7, nel Lazio 2 su 5, nelle Marche 9 su 17, in Abruzzo 39 su 97, in Campania 10 su 43, in Basilicata 7 su 33, in Puglia 12 su 76, in Molise 0 su 3.

«Lacunoso e brutale, del tutto inaccettabile», il piano secondo le organizzazioni sindacali che contestano la prevista «riduzione del personale», «con la chiusura delle filiali e la mobilità funzionale e territoriale», con la «creazione di 6 aree territoriali, con la chiusura di tutti i distretti, ridefinizione delle figure professionali, rinnovato format delle filiali in centriche (grandi dimensioni), specialistiche (investimenti/imprese), di presidio (filiali light)».

«Ancora nulla - aggiungono - è stato detto delle 300 persone dichiarate come esuberi nelle direzioni generali e delle 600 della rete». I sindacati concludono augurandosi che l’azienda non «cada nella tentazione, certamente più facile, di risolvere la questione attraverso un’emorragia di personale». © RIPRODUZIONE RISERVATA