Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Viterbo, uccide i genitori e dice alla sorella di averli ricoverati: caccia all'uomo

Viterbo, uccide i genitori e dice alla sorella di averli ricoverati: caccia all'uomo
di Federica Lupino
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 22:44 - Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre, 13:52

Duplice omicidio a Viterbo. Un uomo ha ucciso il padre e la madre in casa. Il delitto è avvenuto in una zona periferica della città, nel quartiere di Santa Lucia. Sul posto la polizia, la polizia scientifica e i vigili del fuoco.
 

 

L'uomo avrebbe ucciso i genitori, occultandone i cadaveri in casa. A scoprire il delitto è stata l'altra figlia della coppia - lei Rosa Franceschini di 79 anni, lui Gianfranco Fieno, di 83 - che, non riuscendo a contattare padre e madre da oltre due giorni, ha chiesto informazioni al fratello che viveva con loro. Proprio lui avrebbe risposto in maniera vaga, parlando di un ricovero in una clinica per anziani, senza però specificare la struttura né riferire altri dettagli.

Tanto è bastato per insospettire la donna, che ha contattato dapprima i vigili del fuoco, poi la polizia. Dalla finestra, proprio loro hanno visto i due cadaveri della coppia all’interno della abitazione, ricoperti di nylon da imballaggi. L’uomo indiziato per l’omicidio, Ermanno Fieno, 44 anni, disoccupato, a volte visto anche tra gli ultrà della Viterbese, è attualmente ricercato. L'inchiesta è affidata alla pm Chiara Capezzuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA