Tragedia sfiorata a Taranto: ferisce la moglie a colpi di ascia

Venerdì 6 Maggio 2022

Ha aggredito la moglie e l'ha colpita alla testa con una sega. Lei, però, con un'ultima telefonata alla Questura di Taranto è riusciata a salvarsi. Poco dopo l'uomo è stato arrestato dalla Polizia di Taranto con l'accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. In manette un tarantino di 39 anni. Il grave episodio è avvenuto ieri sera in una villetta alla periferia della città. E' stata la stessa vittima a chiedere l'intervento della Polizia telefonando alla centrale.

L'aggressione

I due coniugi ieri sera hanno avuto un litigio. Purtroppo dopo le urla e gli insulti l'uomo è passato alle vie di fatto e ha assalito la moglie, nonostante la presenza della figlia piccola. L'ha colpita ripetutamente sino a impugnare l'attrezzo che ha usato come arma contro la malcapitata. Prima che la situazione precipitasse la vittima ha telefonato alla centrale della Polizia. Mentre parlava, però, il marito le ha strappato di mano il telefono. Gli agenti hanno rintracciato l'intestatario del numero e sono risaliti all'indirizzo.

L'intervento

Sul posto sono subito arrivate le pattuglie della squadra Volante che hanno arrestato il 39enne. La donna, invece. È stata soccorsa dai sanitari del 118 che l'hanno condotta all'ospedale Santissima Annunziata. Per lei tanta paura e una prognosi di diversi giorni. La vittima già in passato avesse denunciato i comportamenti violenti del coniuge

Ultimo aggiornamento: 20:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA